Image

Celebrity Apex consegnata virtualmente

In un momento mondiale particolare, caratterizzato dalla diffusione del pericoloso coronavirus e con circa 3 miliardi di persone costrette a casa per via delle varie restrizioni nazionali per arginare ulteriori contagi, Celebrity Apex è stata consegnata virtualmente. Un singolare primato dettato dal momento e reso possibile grazie alla tecnologia, attraverso una videoconferenza tra dirigenti di compagnia e cantiere.

Nel corso della cerimonia di consegna virtuale di Celebrity Apex, il Comandante Dimitris Kafetzis ha assistito al tradizionale scambio di bandiere, da quella del cantiere a quella della nave con tanto di esecuzione degli inni nazionali di entrambi i paesi. Una consegna che resterà nella storia per via della situazione mondiale attuale e che allo stesso tempo si sposa alla perfezione con una nave altamente tecnologica ed innovativa come Celebrity Apex.

Rinviata a fine anno la cerimonia ufficiale di battesimo, prevista originariamente a Southampton (Inghilterra) il 30 marzo 2020 alla presenza della madrina Reshma SaujaniCelebrity Apex, è la seconda unità della nuova classe Edge, la terza Celebrity Beyond farà il suo debutto nel 2021, la quarta unità, ancora senza nome entrerà in servizio nel 2022 e l’ultima vedrà il mare nel 2024. Come le unità della stessa classe, anche questa seconda ripetuta è stata realizzata a Saint Nazaire (Francia), ha una stazza lorda di circa 117.000 tonnellate e potrà comodamente accogliere fino a 2.900 passeggeri, nei suoi 300 metri di lunghezza e 37 metri di larghezza. L’elemento che contraddistingue queste unità è il Magic Carpet Dining, ovvero il ponte mobile esterno di colore arancio, grande quanto un campo da tennis posto su di un lato della nave. Questo innovativo ponte mobile può salire e scendere dal ponte 2 al ponte 16, se di giorno è un originale luogo di transito di sera si trasforma in un apprezzato ristorante di specialità dalla vista mozzafiato in grado di accogliere 90 ospiti.

Tra le novità presenti a bordo, un programma dedicato al benessere e cura del corpo ancora più ricco, tre nuovi spettacoli teatrali, il Craft Social, ovvero un bar che offre spuntini leggeri, cocktail e vini alla spina oltre una selezione di 50 birre servite da un sommelier. Infine non mancheranno nuove esperienze culinarie,  tante occasioni di divertimento  e  nuovi servizi all-inclusive e di concierge pre-crociera in The Retreat. Gli ospiti saranno stupiti oltre dai sontuosi servizi di bordo anche dalla singolare caratteristica di questa nuova classe di navi, l’essere asimmetrica. Infatti il lato di destra è differente da quello di sinistra, tutti gli ambienti di bordo sono stati realizzati da designer di fama mondiale come Kelly Hoppen, MBE (camere e suite), Tom Wright di WKK (aree esterne e ponti) e molti altri.

Infine, rinviata la sua stagione inaugurale europea, come tutto il settore delle crociere al momento la nave resterà ferma, il gruppo Royal Caribbean ha deciso di prolungare la sospensione delle crociere della flotta a livello globale fino al 12 maggio 2020.

Leggi di più
Image

COSTA CROCIERE SI FERMA FINO AL 30 APRILE

Senza tregua,  oltre 400 mila i casi di contagio da coronavirus nel mondo secondo uno degli ultimi aggiornamenti sull’andamento pandemia. Nella sola Europa si contano oltre 200 mila casi accertati, si calcola che nel mondo sono circa 2.6 miliardi le persone costrette a casa a causa delle varie restrizioni statali per contenere un ulteriore diffusione del virus.

Secondo l’OMS (Organizzazione mondiale della sanità) circa l’l'85% dei casi di coronavirus segnalati nelle ultime 24 ore sono avvenuti in Europa e negli Stati Uniti, probabile prossimo epicentro della pandemia.

Con un quadro mondiale del genere ed a seguito dell’ultimo decreto governativo di contenimento sull'approdo nei porti e la circolazione delle persone, Costa Crociere ha deciso di estendere la sospensione volontaria delle sue crociere fino al 30 aprile.

In un primo momento la compagnia genovese aveva scelto di sospendere la propria attività crocieristica fino al prossimo 3 aprile 2020, al momento per qualsiasi operatore è impossibile operare, programmare gli approdi, gli itinerari, movimentare passeggeri e tutto quello che ruota intorno all’attività di una nave da crociera.

Durante questi mesi difficili, Costa Crociere ha sempre messo in primo piano la salute e sicurezza di ospiti ed equipaggio, a bordo di tutte le navi della flotta il livello di sanificazione è stato ulteriormente rafforzato per garantire la massima igiene.

Tutte quelle residue crociere attualmente in corso sono in conclusione per permettere agli ospiti ed equipaggi di far rientro alle proprie abitazioni. Le navi una volta raggiunto il porto, resteranno con pochi componenti a bordo in attesa che la situazione a livello globale migliori.

Costa Crociere sta informando tutti i suoi ospiti dei cambiamenti, per tutti coloro i quali avevano delle crociere programmate sono previsti dei voucher equivalenti a quanto incassato dalla compagnia quale forma di maggiore garanzia per i viaggiatori.

Leggi di più
Image

CARNIVAL VICTORY:lavori di trasformazione rinviati

Da qualche settimana, dopo una traversata atlantica Carnival Victory, nave di Carnival Cruise Line è ferma presso il cantiere di Cadice (Spagna), dove erano in programma importanti lavori di restyling in bacino di carenaggio del valore di oltre 200 milioni di dollari, dopo i lavori la nave assumerà il nuovo nome di Carnival Radiance.

Prima della diffusione a livello mondiale del pericoloso coronavirus, Carnival Victory avrebbe dovuto fermarsi in cantiere circa 38 giorni, dove un piccolo esercito di operari provenienti da tutta Europa e non solo oltre a ditte appaltate, si apprestava a lavorare intensamente di giorno e notte per rinnovare questa grande unità e dotarla di tutte le più recenti novità del brand americano.

Purtroppo l’emergenza legata alla diffusione del rischioso coronavirus ha portato alla chiusura di tutti i porti spagnoli ed all’interruzione di tutte quelle attività non necessarie. Per gli stessi motivi il traghetto greco "El Venizelos" e quello tuinisino "Tanit" noleggiati per essere impiegati come hotel per gli oltre 3000 operai, destinati a lavorare alla trasformazione di Carnival Victory hanno fatto marcia indietro.

La Spagna è stata colpita duramente da questa pandemia,  sono oltre 40.000 le persone contagiate con un triste bilancio attuale di  circa 3000 vittime.

Vista e considerata la situazione, Carnival Cruise Line sta informando i componenti dell’equipaggio a bordo di Carnival Victory che i lavori di trasformazione saranno rinviati. Come tutti ricordano, l’intera flotta delle fun ship resterà ferma fino al 30 aprile per cercare di contribuire a fermare la diffusione del virus insieme a tutte le altre navi da crociera di tutti gli operatori. Il team di Carnival in queste ore è al lavoro per studiare soluzioni di viaggio idonee a riportare a casa l’equipaggio, lavoro difficile a causa delle numerose restrizioni emesse da quasi tutti gli Stati del mondo. Non manca un’attiva collaborazione con le autorità per agevolare coloro i quali necessitano di un visto Schengen per transitare in Europa.

Al momento, organizzare i viaggi di ritorno a casa per i membri dell'equipaggio è molto arduo in quanto gran parte dell'Europa ha in atto misure restrittive di viaggio, poiché il rischioso COVID-19 si è diffuso rapidamente. Sperando che tutti i membri dell’equipaggio rientrino a casa, una volta a destinazione molto probabilmente dovranno eseguire le procedure nazionali di quarantena.

Di conseguenza vengono annullate tutte le crociere che la rinnovata Carnival Radiance aveva in programma da Barcellona (Spagna) il prossimo 29 aprile 2020 prima di dirigersi a New York (Usa) dove era attesa a giugno, lavori di trasformazioni rinviati a data da destinarsi per il bene e la salute di tutti.

Leggi di più
Image

NAVI DA CROCIERA SI TRASFORMANO IN OSPEDALI

La quasi totalità  delle compagnie di navi da crociera hanno optato per uno stop volontario di circa un mese per cercare di arginare la diffusione del pericoloso coronavirus, in questi giorni gli equipaggi si sono impegnati duramente per riportare le navi in porto per far sbarcare gli ospiti con la massima sicurezza. Con la diffusione a livello mondiale del virus COVID-19 nessuno Stato sembra essere esente, i passeggeri sono stati fatti rientrare, parte dell’equipaggio è tornata a casa, altri rimarranno a bordo a lavorare nonostante tutto ed in attesa di buone notizie.

Il gruppo Carnival Corporation è sicuramente tra quelli con il maggior numero di navi, al momento tutte le navi del capogruppo sono ferme in vari porti degli USA come Miami, Fort Lauderdale solo per citare i più noti.

In questi giorni di fermo e di emergenza, Carnival Corporation ha comunicato ufficialmente la disponibilità delle proprie navi all’impiego temporaneo come ospedali per l’accoglienza di pazienti non COVID-19, liberando posti letto negli ospedali della terraferma impegnati a curare tutti i casi di coronavirus. Le autorità interessante dovrebbero solo accollarsi i costi essenziali delle operazioni navali in porto, quali tasse portuali di stazionamento, conferimento rifiuti, approvvigionamento acqua, combustibile elettrogeni etc.

Le navi da crociera possono essere rapidamente predisposte per fungere da ospedali temporanei, potrebbero accogliere un massimo di 1.000 convalescenti per nave o curare pazienti in condizioni meno critiche, non COVID-19.  Inoltre essendo tecnologicamente avanzate, non dovrebbe essere difficile collegare tutti quei remoti sistemi di monitoraggio dei pazienti attraverso la rete ad alta velocità della nave, fornendo funzionalità di monitoraggio cardiaco, respiratorio, di saturazione di ossigeno e video. Alcune navi dhanno fino a sette posti di terapia intensiva (ICU) nel centro medico di bordo,  dotato di monitoraggio cardiaco, ventilatori e altri dispositivi medici chiave. Infine, le cabine dispongono tutte di un  bagno privato, balconi privati ??con accesso al sole e all'aria aperta, nonché capacità di isolamento, se necessario. Il gruppo Carnival Corporation ha reso disponibili tutte le navi dei suoi 9 brand a tutti gli Stati del mondo non solo agli USA.

In Italia abbiamo giocato d’anticipo, dopo alcuni giorni di lavori in questi giorni il traghetto Splendid della compagnia GNV (Gruppo MSC Crociere) è stato modificato a tempo di record e reso disponibile alla Regione Liguria. A bordo del traghetto Splendid sono disponibili 25 cabine singole in grado di accogliere pazienti che hanno superato la fase acuta del Covid-19, dimessi ma che devono passare la convalescenza isolati. In questa prima fase, il solo ponte 7 del traghetto ha ricevuto modifiche per accogliere i degenti, tuttavia in caso di emergenza anche altri ponti potrebbero essere utilizzati. Questo progetto è frutto della collaborazione tra MSC Crociere, Regione Liguria e Rina in coordinamento con il Sistema Sanitario Ligure e Protezione Civile.

A bordo del primo traghetto-ospedale oltre al personale marittimo trovano posto medici, infermieri, operatori e assistenti sanitari ed un attrezzata infermeria con posti letto e strumentazione di primo soccorso. A tutta questa dotazione si aggiunge un eliporto e la possibilità di utilizzare il garage per accogliere dei moduli di rianimazione e terapia intensiva.

Leggi di più
Image

STOP TOTALE ALLE CROCIERE

Il pericoloso virus noto come “coronavirus” si è ormai diffuso a livello globale, in Italia nonostante numerosi sforzi e limitazioni ai movimenti delle persone i contagi aumentano quotidianamente.

L’ Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato il “coronavirus”  pandemia, ogni Stato deve attuare dei rigorosi piani pandemici per gestire l'organizzazione di ospedali e terapie, in linea con quanto previsto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms).  La pandemia, secondo la definizione dell'Oms è la diffusione in tutto il mondo di una nuova malattia e generalmente indica il coinvolgimento di almeno due continenti, con una elevata trasmissione da uomo a uomo.

A questo punto tutte le compagnie di navi da crociera hanno immediatamente provveduto a fermare le proprie navi nei porti più vicini, i passeggeri sono stati fatti rientrare a casa e gli equipaggi mandati a casa mestamente. La salute e la sicurezza prima di tutto, di seguito riportiamo le azioni intraprese dalle principali compagnie di navi da crociera.

 

Gruppo Royal Caribbean

Ha sospeso tutte le crociere a livello globale della sua flotta, date le circostanze di salute pubblica a livello mondiale. Molte crociere si sono concluse come da programma altre hanno raggiunto il porto più vicino,  tutti i passeggeri hanno ricevuto assistenza per il loro rientro a casa. Al momento le operazioni di crociera dovrebbero riprendere dal giorno 11 aprile 2020.

 MSC CROCIERE

In base alla rapida diffusione del pericoloso Covid-19 si è deciso di interrompere temporaneamente tutte le crociere con sede negli Stati Uniti per 45 giorni fino al 30 aprile, inoltre sono sospese le operazioni navali in tutte le aree considerate ad alto rischio per il virus come Mediterraneo, Emirati e Asia. Tutte le navi ancora in servizio in Sud America e Sud Africa si fermeranno alla fine della loro rotazione stagionale. MSC Crociere, si impegna ad offrire vacanze indimenticabili a tutti gli ospiti, al momento  è desolata per le circostanze attuali che hanno costretto a modificare alcuni itinerari o interrompere la vacanza. Aspettando di  navigare presto in acque più serene, sempre con la massima sicurezza  per ospiti ed equipaggio come priorità assoluta.

CARNIVAL CORPORATION

Carnival Corporation ha annunciato la sospensione di qualsiasi attività crocieristica per altri quattro marchi dopo Costa Crociere, Aida Cruises, Princess Cruises  i brand effettueranno una pausa volontaria di un mese. I brand che effettueranno una pausa volontaria di un mese sono Carnival Cruise Line, Cunard Line, Holland America Line e Seabourn, che si uniscono al resto della flotta dell'azienda. La pausa nelle operazioni di crociera è stata fatta con molta cautela per sostenere lo sforzo globale di contenere la diffusione del coronavirus COVID-19.

 NORWEGIAN CRUISE LINE

Momentanea sospensione  per le crociere di Norwegian Cruise Line, Oceania Cruises e Regent Seven Seas Cruises fino al giorno 11 aprile 2020. La sospensione dei viaggi vuole essere un contributo a tutti gli sforzi di contenimento della diffusione del COVID-19. Gli ospiti attualmente in viaggio concluderanno la loro crociera e saranno sbarcati il prima possibile ricevendo tutta l’assistenza necessaria per i loro piani di viaggio di rientro.

Leggi di più
Image

COSTA CROCIERE RIPROGRAMMA I SUOI ITINERARI

Purtroppo il pericoloso virus noto come Covid-19 volgarmente chiamato “coronavirus” non sembra lasciare tregua al popolo italiano. Negli ultimi giorni si è registrato un impennata nei contagi, non solo nella regione Lombardia la più colpita, ma in quasi tutta la penisola complice un totale menefreghismo generale.

Al momento l’ultimo bilancio conta 9.172 contagiati, 1.797 nuovi casi, 463 decessi totali, 724 guariti numeri tristemente pericolosi.

Di recente il Governo Italiano ha deciso di adottare delle misure drastiche per cercare di contenere la diffusione del virus, scuole e università resteranno chiuse fino al 3 aprile, fermo anche tutto lo sport. A questo si aggiunge una restrizione ulteriore per tutti gli spostamenti che non siano necessari. Come diretta conseguenza di queste nuove misure introdotte dal Governo Italiano al fine di contenere la diffusione del pericoloso coronavirus, Costa Crociere ha modificato gli itinerari delle sue navi con scalo nei porti italiani fino al 3 aprile 2020.

Ha commentato Neil Palomba, Direttore Generale di Costa Crociere: "Come compagnia italiana e unico operatore di crociere battente bandiera  italiana, il nostro impegno è quello di garantire il massimo supporto alle  autorità e alla comunità italiane in questo sforzo straordinario per affrontare l'attuale situazione di emergenza.

Tutte le crociere in corso effettueranno scalo nei porti italiani solo per consentire agli ospiti di sbarcare e fare rientro a casa, non ci saranno nuovi imbarchi e nessuna escursione. Tutti gli ospiti interessati saranno informati, sarà loro offerto un credito per una futura crociera, in modo potranno giovare di una stupenda crociera a bordo delle navi Costa non appena terminerà l’emergenza.

Nei giorni passati Costa Crociere ha provveduto a cancellare le prenotazioni di ospiti italiani in partenza per crociere al di fuori del Mediterraneo,  con l’obiettivo di contenere eventuali  rischi di contagio nel rispetto delle norme emanate dal Governo Italiano.

Costa Crociere mette in primo piano la salute e sicurezza di ospiti ed equipaggio, a bordo di tutte le navi della flotta il livello di sanificazione è stato ulteriormente rafforzato per garantire la massima igiene e sicurezza. Infine, Costa Crociere ricorda che la compagnia ha adottato rigidi controlli sanitari all'imbarco sin dalla diffusione del virus, sulla base di questi presupposti, si è deciso di vietare l’imbarco a bordo delle navi Costa ad ospiti, visitatori e membri d’equipaggio, di qualsiasi nazionalità, che abbiano viaggiato da, verso o attraverso la Cina continentale negli ultimi 14 giorni. Dopo questi screening nelle aree di imbarco, il personale medico di bordo, potrà decidere se consentire o meno l’imbarco. La compagnie genovese ricorda a tutti i suoi ospiti e non, come tutte le navi della flotta siano dotate di strutture mediche con personale dedicato disponibile H24, oltre a disporre di un supporto  da parte di professionisti e strutture mediche esterne e specializzate.

Leggi di più
Image

Festa della donna a bordo di Celebrity Edge

Il premium brand del gruppo Royal Caribbean, Celebrity Cruises ha organizzato a bordo di Celebrity Edge una speciale crociera il giorno 8 marzo, Giornata internazionale della donna, caratterizzata da un team tutto al femminile.

Al comando la donna più social e nota, la signora Kate McCue, la crociera prevede scali a San Juan, Tortola e St. Maarten, prima di rientrare a Port Everglades (Usa). A far compagnia sul ponte di comando di Celebrity Edge alla nota Comandante McCue, troviamo il Primo Ufficiale Rachel Arnold e il Secondo Ufficiale Nicholine Tifuh Azirh. Presenti a bordo altre 26 donne in rappresentanza di 16 paesi diversi, non appena è calata la sera Celebrity Edge si è colorata di viola, il colore associato alla giornata dedicate alle donne.

A proposito del Comandante Kate McCue, ha recentemente dichiarato di essersi innamorata delle navi da crociera all'età di 12 anni quando con la sua famiglia è stata per la prima volta in crociera. Dopo qualche anno si è iscritta alla California Maritime Academy e diciannove anni dopo è diventata un Comandante di navi da crociera.

Non solo crociera, a bordo sono in programma delle iniziative speciali e tutte al femminile, tra cui mostre serali in galleria, aste d'arte, speciali gioielli di lusso,  saranno trasmessi film con registi femminili iconici e di grande impatto ed infine vi sarà un singolare pannello dove sarà possibile segnare delle domande da rivolgere al team di bordo tutto al femminile. In questa speciale crociera al femminile non mancheranno ospiti speciali come l'artista e prodigio bambina Autumn de Forest e la stilista Mary Frances, tutte queste iniziative hanno come obiettivo quello d’ispirare una nuova generazione di ragazze e donne ed invogliarle a impegnarsi per spingersi oltre i confini per rompere le barriere e gli stereotipi tipici oltre ulteriori donne importanti.

Negli ultimi anni Celebrity Cruises si è impegnata attivamente nel cercare di colmare di divario tra uomini e donne nel settore marittimo, con l’obiettivo di far salire a bordo sempre più donne. Oggi la compagnia si ritiene particolarmente fortunata di avere nel suo organico molte donne, esperte e ultra qualificate che hanno lavorato con impegno per raggiungere questo obiettivo. Negli ultimi cinque anni la presenza di donne sul ponte di comando è aumentata dal 3% al 22%, percentuale destinata ad aumentare nei prossimi anni. Questa speciale crociera al femminile inoltre rende omaggio anche agli uomini che continuano a sostenere ed incoraggiare le donne in questa sfida.

Una volta terminata la crociera Celebrity Edge farà ritorno nel nuovissimo Terminal T25 di Port Everglades (Usa), realizzato avendo come elementi distintivi lusso, design e tanta tecnologia in linea con la nuovissima nave della compagnia Celebrity Cruises.

Leggi di più
Image

Ultima traversata per Carnival Victory

Con l’arrivo del 2020 riprende l’oneroso programma di rinnovamento delle unità più anziane della flotta Carnival Cruise Line, adesso è il turno di Carnival Victory.

Nei giorni scorsi per l’ultima volta Carnival Victory ha lasciato l’ormeggio del porto di Miami (Usa) ed ha orientato la prua su Cadice (Spagna) dove sarà trasformata sia esternamente che internamente ed assumerà il nuovo nome di Carnival Radiance. La sosta in cantiere durerà circa 38 giorni, pronto un piccolo esercito di operari e ditte appaltate per lavorare intensamente di giorno e notte per rinnovare questa grande unità e dotarla di tutte le più recenti novità del brand americano. Sicuramente come molti appassionati ricordano, quando Carnival Victory venne consegnata alla compagnia Carnival era tra le prime navi da crociera ad abbattere il muro delle 100.000 tonnellate di stazza lorda, dando il via a quel fenomeno che ha assunto il nome di “gigantismo navale”, ovvero realizzare navi da crociera sempre più grandi ed accoglienti. Questa classe di navi è stato un prodotto di successo per l’italiana Fincantieri, complessivamente sono state realizzate tra evoluzioni e ripetute ben 16 unità di questa classe di navi per la corporation Carnival, l’ultima ad entrare in servizio nel 2012 è stata l’italiana Costa Fascinosa.

Dopo gli ingenti lavori, Carnival Radiance disporrà di una nuova Cucina del Capitano, storico luogo di ristoro ispirato all’Italia con specialità italiane e nuovi classici in un'atmosfera più intima. La classica steakhouse americana Fahrenheit 555 , offrirà bistecche appetitose, antipasti gourmet, antipasti e dessert, in un ambiente essenziale. Sarà realizzato il Bonsai Express, dedicato all’immancabile cibo del momento, dove sono disponibili una serie di sushi, sashimi, panini e molto altro. Il parco acquatico o WaterWorks, vedrà la presenza di un nuovo scivolo lungo circa 60 metri, un adrenalinico scivolo Twister lungo oltre 60 metri circondato da un'area dedicata ai bambini con tanti giochi d’acqua. Infine, tutte le sistemazioni di bordo saranno rinnovate con nuovi interni dai colori vivaci e pastello ispirati al mare ed alle isole caraibiche Infine, tutti gli spazi di vendita saranno ampliati e prevedono la disponibilità di nuovi prodotti e brand noti oltre agli imperdibili prodotti a marchio Carnival.

A lavori conclusi, la rinnovata Carnival Radiance ha in programma alcune crociere da Barcellona (Spagna) dal 29 aprile 2020 prima di dirigersi a New York (Usa) dove è attesa il prossimo 25 giugno. Dopo aver raggiunto New Yorl (Usa), Carnival Radiance ha in programma crociere con destinazione i Caraibi orientali e le Bermuda prima di riposizionarsi a Norfolks ad ottobre 2020 e infine a Port Canaveral, in Florida, per crociere invernali ai Caraibi a partire dall'8 novembre 2020.

 

Leggi di più
Image

Celebrity Silhouette si rinnova

In questi giorni si sono conclusi i lavori di refit (rinnovo) a bordo di Celebrity Silhouette, unità della flotta Celebrity Cruises, premium brand del gruppo Royal Caribbean.

Questi lavori sono parte del programma “Celebrity Revolution" un investimento milionario diretto a  rinnovare tutta la flotta con l’obiettivo di offrire lo stesso livello di servizi presenti a bordo delle navi di classe Edge. Il programma “Celebrity Revolution" coinvolgerà numerosi architetti e designer tra i più bravi, tra cui

Kelly Hoppen avrà l’incarico di progettare qualcosa di elegante e lussuoso per le esclusive cabine. Disponibile anche a bordo di Celebrity Silhouette i nuovi  esclusivi ambienti per tutti gli ospiti della classe The Retreat,  come The Retreat Sundeck e The Retreat Lounge, entrambi progettati dalla designer Kelly Hoppen. In tutte le cabine un nuovo design, biancheria da letto eXhale di Celebrity con materassi in cashmere, serrature RFID, funzionalità Xcelerate e Bluetooth. Silhouette è la quarta nave Celebrity ad essere "rivoluzionata" e tornerà a Southampton a  partire da maggio per iniziare la sua stagione estiva nel Regno Unito con itinerari che includono i fiordi norvegesi, la Scandinavia e San Pietroburgo, l'Islanda e l'Irlanda.

Ecco in sintesi i lavori eseguiti durante la sosta di 42 giorni:

The Retreat, un'area esclusiva per i passeggeri delle suite con terrazza solarium privata, bar e lounge 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con bevande e snack gratuiti nella zona che prima era il Michael's Club

Due nuove Sunset Suite e quattro nuove cabine interne oltre a nuovi materassi, TV a schermo piatto e servizi in tutte le cabine.

Craft Social, precedentemente Cellar Masters, un locale informale che serve più di 40 birre artigianali, vino, cocktail e cibi di conforto.

Entertainment Court Bar, un nuovo locale per cocktail, e Sunset Bar aggiornato con una nuova sala ombreggiata, amache e posti a sedere per banchetti.

Miglioramenti digitali tra cui un Xcelerate Wi-Fi più veloce, chiavi della cabina digitale e tecnologia di imbarco per il riconoscimento facciale.

La ristrutturazione ha anche rinnovato il centro fitness, il solarium e la piscina, nuovi negozi, un casinò rinnovato, una galleria d'arte e una galleria fotografica. Infine anche le strutture per i 1.500 membri dell'equipaggio sono state aggiornate.

 

Leggi di più
Image

PSICOSI CORONAVIRUS: RESPINTA MSC MERAVIGLIA AI CARAIBI

Purtroppo sono sempre in aumento di giorno in giorno i casi legati al minaccioso Coronavirus, in questi giorni l’Italia sta tristemente diventando lo Stato estero più colpito dopo la Cina. Al momento in Italia sono 822 i contagiati per il Coronavirus, il numero include anche le 21 vittime e  pazienti guariti. Il focolaio principale resta il nord, nello specifico la regione Lombardia, ma purtroppo i casi si stanno moltiplicando anche in altre regioni.  Il settore del turismo sta attraversando un momento delicato, diverse compagnie aeree di giorno in giorno riducono i voli da e per gli aeroporti del  nord Italia, così come aumentano gli Stati esteri che non consentono l’ingresso ai cittadini italiani nei loro confini per paura di eventuali contagi.

Le navi da crociera hanno introdotto diverse misure preventive nelle fasi precedenti l’imbarco ed a bordo, tuttavia questo non ha impedito diversi grattacapi agli ospiti di MSC Meraviglia.

Nello specifico MSC Crociere prevede per gli ospiti di tutte le nazionalità la compilazione di un questionario prima dell’imbarco. Tutti coloro che hanno viaggiato dalla Cina continentale, Hong Kong o Macao o che hanno visitato le suddette aree geografiche negli ultimi 30 giorni verrà negato l’imbarco.  In tutto il mondo, prima dell’imbarco di ogni crociera operata da MSC Crociere, verranno effettuate scansioni termiche no touch obbligatorie a tutti gli ospiti. Alle persone che manifestano sintomi di malattia come febbre (?38 C°/100,4 F°) o stato febbrile, brividi, tosse o difficoltà respiratorie verrà negato l’imbarco. Gli equipaggi a bordo delle navi sono accuratamente addestrati e attua tutti i protocolli di salute e sicurezza necessari.

Purtroppo tutte queste cautele non bastano, in questi giorni complice una certa campagna mediatica non veritiera, tutti gli italiani ed il nostro Paese sono considerati pericolosi, portatori del temuto virus. Alla luce di questi eventi, nei giorni scorsi è stato negato l’attracco in porto alla nave MSC Meraviglia in ben 2 porti dei Caraibi (isole Cayman e Giamaica). Prima dello sbarco dalla nave sono state fornite cartelle cliniche dettagliate alle autorità preposte alla tutela della salute, inoltre come da recente prassi tutti gli ospiti e l'equipaggio di MSC Meraviglia sono stati sottoposti a screening individuale al momento dell'imbarco, approfondendo sia lo storico dei loro viaggi che le condizioni di salute. Tutti questi accorgimenti non sono stati sufficienti, la paura di contagio ha vinto e la nave è stata respinta. Dopo due giorni di navigazione, in seguito una lunga trattativa e controlli serrati MSC Meraviglia ha potuto effettuare lo scalo programmato in Messico, dove un gruppo di locali ha manifestato contro lo sbarco degli ospiti per il solito timore di contagio.

MSC Crociere informa che attualmente nessun caso di virus COVID-19 (Coronavirus) è stato segnalato a bordo di MSC Meraviglia o di qualsiasi altra nave della flotta di MSC Crociere.

Terminato lo scalo messicano, MSC Meraviglia  rientrerà al suo home port di Miami in Florida  domenica 1 marzo, a seguito dei mancati scali MSC Crociere rimborserà a tutti i 4850 ospiti a bordo il 100% del prezzo della crociera.

Leggi di più