Image

Allure of the Seas si rinnova?

Dopo circa due mesi a girovagare nelle acque antistanti l’Inghilterra, finalmente una delle navi da crociera più grandi al mondo, Allure of the Seas di Royal Caribbean è stata autorizzata ad ormeggiare presso il cantiere navale spagnolo di Navantia a Cadice (Spagna).

La nave era partita lo scorso febbraio dagli Usa con destinazione il cantiere spagnolo, purtroppo la diffusione della pandemia di coronavirus ha bloccato ogni attività a terra, costringendo la nave ed il suo equipaggio ad una lunga quarantena in mare.

Inoltre per poter approdare in cantiere, le autorità spagnole hanno imposto una riduzione dell’equipaggio a bordo, onde evitare rischi di contagio, parte di esso è stato trasbordato nei giorni scorsi su di una nave della stessa compagnia (Jewel of the Seas)  nei pressi dello stretto di Gibilterra, riducendo il numero di persone a bordo a sole 300 unità.

Prima della diffusione della pandemia, Royal Caribbean aveva programmato, come parte del programma Royal Amplified importanti e costosi lavori di ammodernamento su alcune navi della flotta per un costo complessivo di circa 900 milioni di dollari. Il ricco programma Royal Amplified, prevede  nuove innovative funzionalità, nuove esperienze e numerose novità a bordo di alcune navi di classe Oasis, tra cui Allure of the Seas. La nave era partita dagli Usa lo scorso febbraio, in piena pandemia è stata costretta ad attendere in rada tempi migliori, solo nei giorni scorsi finalmente è stata autorizzata dalle autorità spagnole ad approdare in cantiere con l’obbligo di ridurre al minimo l’equipaggio a bordo. Nei prossimi giorni circa 60 tecnici, dopo scrupolosi protocolli sanitari potranno iniziare a lavorare a bordo.

Purtroppo al momento, visto la crisi che ha colpito tutto il settore delle crociere e con l’obiettivo di ridurre tutte le voci in uscita del bilancio, Royal Caribbean ha deciso di fare solo dei lavori di ordinaria manutenzione per Allure of the Seas e non il completo programma di ammodernamento. I lavori in cantiere terranno la nave ferma 30 giorni, circa un mese in meno di quanto originariamente stabilito.

Molto probabilmente, i lavori di ammodernamento come l’aggiunta dello scivolo Ultimate Abyss, il trio di scivoli d'acqua The Perfect Storm, i nuovi locali per bambini, il primo Kitchen & Wine Bar italiano di Giovanni e molte altre nuove funzionalità saranno rinviati.

Come da programma antecedenti la pandemia, in questi giorni Allure of the Seas, una delle sorelle di navi da crociera più grandi al mondo avrebbe fatto il suo debutto in Europa completamente rinnovata per crociere di 7 notti nel Mediterraneo occidentale in partenza da Barcellona con scali a Palma di Maiorca, Marsiglia, La Spezia, Civitavecchia e Napoli. 

Leggi di più
Image

INCENDIO A BORDO DI ODYSSEY OF THE SEAS

Altra filiale altro incendio a bordo, questa volta a prendere fuoco presso il cantiere Meyer Werft a Papenburg (Germania) è stata Odyssey of the Seas di Royal Caribbean.

Un moderato incendio è divampato a bordo, sembra nei pressi di una cabina del ponte 8, fuoco circoscritto solo in quella zona grazie anche al rapido intervento dei vigili del fuoco e del personale del cantiere. All’interno di ogni cantiere navale sono presenti delle squadre antincendio addestrate e pronte ad intervenire in caso di necessità, causa l'elevata probabilità di incendi durante la costruzione delle navi per via dei numerosi materiali presenti in loco.

Nessun infortunato tra i pochi operai presenti, circa 100 unità,  i quali rapidamente ed in modo sicuro hanno evacuato la nave. Dopo che il fuoco è stato domato si è proceduto ad ispezionare il luogo per capirne le cause e constatare l’entità dei danni riportati, pare di lievissima entità.

Gli incedi durante le navi in costruzione rappresentano un rischio elevato, tuttavia quasi ogni nuova costruzione realizzata dal cantiere Meyer ha subito uno o più incendi, talvolta lievi, talvolta hanno provocato danni ingenti e ritardi nei lavori di costruzione.  La mente ritorna agli incendi del 2016 a bordo di Norwegian Joy, nel 2018 più volte la malasorte si è accanita con AIDAnova ed infine in tempi più recenti presso la filiale finlandese di Turku è toccato anche a Costa Smeralda e Mardi Gras.

Dopo aver quantificato l’entità dei danni riportati i lavori di costruzione a bordo di Odyssey of the Seas sono ripresi, la consegna resta in programma per il prossimo autunno, salvo cambiamenti dovuti all’attuale emergenza globale causata dal virus COVID-19.

Questa seconda nave di classe Quantum Ultra avrà una stazza lorda di circa 169.000 tonnellate, sarà lunga circa 347 metri e larga circa 40 metri ed in grado di accogliere un massimo di 5200 ospiti circa. Grazie a questi numeri generosi, questa innovativa classe di navi si colloca al terzo posto tra le navi da crociera più grandi al mondo, dopo le colossali navi di classe Oasis (228.000 tonnellate) e l’ecologica classe Elios di Carnival Corporation (180.000 tonnellate).

Resta incerta la sua stagione inaugurale dopo la consegna, auspicando che il 2021 sia un anno normale e la pandemia un triste ricordo, per la stagione estiva da programma il suo home-port è Civitavecchia, conferendo ad Odyssey of the Seas lo scettro di prima nave di classe Quantum Ultra a navigare in Europa con itinerari alla scoperta delle più belle località di Grecia e Turchia su tutte.

Come più volte anticipato nei mesi scorsi, saranno tutte interessanti le novità presenti a bordo, partendo dal ponte lido, annunciato come tra i più completi della flotta, ampio due livelli disporrà di tante opzioni per l’intrattenimento ed il ristoro, inoltre troveranno posto quattro vasche idromassaggio, due piscine, il tutto circondato da numerose casitas e amache ombreggiate. L’emblema di questa classe di navi, ovvero il SeaPlex sarà più ampio e con una nuovissima sala giochi tra le più interattive, con giochi in realtà virtuale individuali, di gruppo, realtà aumentata e tante altre attività per la famiglia. Tanto intrattenimento high-tech, con artisti di talento, tecnologia ed effetti speciali senza eguali. L’ampio salone di poppa detto Two70 dispone di panoramiche vedute a 270 gradi sull’oceano, trasformabili in uno schermo largo 41 metri e largo 7. Di sera l’iconico teatro di poppa diventa multidimensionale grazie a sei Roboscreen che si animano assieme alla musica, effetti speciali, performance di artisti e musicisti. Non mancherà la possibilità di bere un cocktail realizzato dai bartender robotizzati del Bionic Bar! Infine, l’aspetto ristorativo presenterà delle novità con l’introduzione del Teppanyaki, ristorante dedicato alla scoperta di autentici sapori orientali tutti rigorosamente preparati al momento al tavolo da abili chef e l’irrinunciabile Giovanni’s Italian Kitchen & Wine Bar, tipica trattoria italiana dove si cucinano piatti della tradizione con un tocco di innovazione ed un ampio assortimento di salumi  accompagnati da ottimi vini e liquori nostrani. 

 

Leggi di più
Image

VALIANT LADY FLOAT OUT (VARO TECNICO)

Questa volta il varo tecnico(Float out) della seconda unità della compagnia Virgin Voyages, Valiant Lady è avvenuto in un contesto più modesto e con pochissimo seguito per via delle restrizioni in tema di prevenzione della diffusione del temuto coronavirus.

Valiant Lady ha toccato con il suo scafo per la prima volta le acque del mare antistanti lo stabilimento Fincantieri di Sestri, dopo alcune manovre è stata ormeggiata in banchina dove le maestranze andranno avanti con gli allestimenti.

Questa seconda unità è attesa al debutto per l’estate 2021, come molti ricordano il suo nome non ricorda o omaggia nessun aereo, secondo una nota il nome Valiant Lady si ispira alla parola latina “valere”  ed al suo significato in lingua francese “vaillant” che può essere tradotto in audace, forte o coraggioso. Dopo Scarlet Lady e Valiant Lady, Fincantieri realizzerà altre due unità per Virgin Voyages, debutto previsto nel 2022 e l’ultima sarà consegnata nel 2023. Tutte le navi hanno delle caratteristiche comuni come una stazza lorda di circa 110.000 tonnellate, una lunghezza di 278 metri, una larghezza di 38 metri e potranno accogliere circa 2700 passeggeri, coccolati da circa 1.150 sailors (equipaggio). In pieno stile Virgin, il prodotto offerto sarà esclusivamente dedicato agli adulti, quindi a bordo non troveremo passeggeri di età inferiore agli anni 18. Il prodotto crociera pensato da Virgin Voyages prevede solo ristoranti con servizio al tavolo, idea diretta ad eliminare gli sprechi alimentari, feste tematiche, zone relax, musica e tanto altro.

Salvo riprogrammazioni, per salire a bordo di Valiant Lady non dovremo volare oltre oceano, le prime crociere partiranno dal porto di Barcellona (Spagna) e saranno dirette in alcune delle migliori e glamour destinazioni del bacino del mar Mediterraneo Occidentale. Gli itinerari europei saranno caratterizzati da una lunga sosta presso l’isola di Ibiza, nelle Baleari e nota in tutto il mondo come capitale della “dance music” e più in generale del divertimento. Non mancheranno scali in altre note ed apprezzate località al fine di offrire a tutti i futuri ospiti un prodotto nave innovativo sotto ogni aspetto.

Tra le innovazioni, questa classe di navi viene definita “comfort class”, ovvero ha livelli minimi di rumore e vibrazione percepiti, prevede l’utilizzo estensivo della domotica che consentirà  agli ospiti di gestire un’ampia serie di funzioni della cabina (condizionamento, illuminazione, apertura e chiusura delle tende, musica e televisione) attraverso una app dedicata da installare sul proprio smartphone. Dimentichiamo l’obsoleta scheda di accesso, saranno disponibili dei singolari braccialetti detti “The Band”, eleganti, altamente tecnologici ed indossabili realizzati con plastica oceanica riciclata. Per attivarlo basta il semplice tocco del polso, con questa tecnologia gli ospiti potranno  accedere alle loro cabine, funge da chiave della stanza, salire a bordo della nave con facilità, individuare la posizione per la consegna di champagne, effettuare acquisti a bordo, pagare bevande, giocare al casinò ed altro ancora.

Infine, questa classe di navi si distingue per interessanti soluzioni dirette a recuperare l’energia prodotta grazie all’impiego di tecnologie alternative e all’avanguardia nel settore, capaci di ridurre l’impatto ambientale complessivo. Il sistema di produzione di energia elettrica da circa 1 MW sfrutta il calore di scarto dei motori diesel, non manca un sistema di scrubber per lo smaltimento degli ossidi di zolfo e una marmitta catalitica capace di abbattere anche gli ossidi di azoto assieme una completa dotazione interna di luci led per la riduzione del consumo energetico.

Leggi di più
Image

MSC VIRTUOSA IN RITARDO

La pandemia di coronavirus che ha colpito tutto il mondo sta avendo riflessi anche nella consegna delle nuove navi da crociera, sono in tante a subire dei ritardi, tra queste anche MSC Virtuosa.

Nei mesi scorsi la chiusura temporanea del cantiere di Saint Nazaire (Francia), dove la nave è alle prese con la realizzazione degli allestimenti ha provocato degli inevitabili ritardi.

Dovremo pazientare fino agli inizi del 2021 per poter ammirare la nuova ammiraglia di MSC Crociere, sesta nave ad entrare nella flotta in appena tre anni e mezzo. Questa nuova nave è parte integrante del piano di espansione lanciato qualche tempo addietro dalla compagnia, prevede complessivamente la realizzazione di ulteriori 11 nuove navi da crociera entro il 2027, con l’auspicio che non subisca riduzioni causa conseguenze economiche post coronavirus. Una terza unità sempre di questa stessa classe, ma alimentata con LNG (Gas Naturale Liquefatto) è prevista in servizio nel 2023, facendo salire l’investimento della compagnia in nuove ecologiche unità che impiegano LNG come combustibile, a circa 5.5 milioni di dollari.

MSC Virtuosa disporrà di tutte le funzionalità, servizi e strutture dell’ultima MSC Grandiosa raggiungendo una stazza lorda di circa 181.000 tonnellate, una lunghezza di 331 metri ed in grado di ospitare circa 6000 passeggeri. Non possiamo escludere qualche novità oltre ai noti ed apprezzati ambienti di successo come la lunga “promenade”, ristoranti di specialità, un grande schermo Led e tanto comfort per tutti gli ospiti. Oltre agli apprezzati contenuti per gli ospiti, come le unità della stessa classe da cu deriva, sicuramente troveranno posto tutte quelle moderne tecnologie per il rispetto e tutela dell’ambiente. Tra queste, ricordiamo le più avanzate tecnologie ibride per la pulizia dei gas di scarico, catalizzatori SCR, un attenta e precisa gestione del ciclo dei rifiuti, impianti per la riduzione delle emissioni e per il recupero del calore ed infine un avanzato sistema per il trattamento delle acque reflue. Come le navi della stessa classe da cui deriva, sarà fruibile in tutte le stagioni e in grado di scalare la maggior parte dei porti di crociera internazionali del mondo quando riapriranno.

Prima della diffusione della pandemia di coronavirus, MSC Virtuosa era programmata per effettuare crociere dalla durata di sette giorni alla scoperta delle più note località del Mediterraneo Occidentale con partenza da Genova, successivamente per l'estate del 2021 doveva posizionarsi in Nord Europa, per dei itinerari a farfalla, alternando fiordi norvegesi a Mar Baltico.

Non resta altro che attendere la fine di questo terribile anno, con la fiducia di poter tornare ad una certa normalità in sicurezza per tutti gli essere umani.

 

Leggi di più
Image

Primo rifornimento francese per Costa Smeralda

Prima della diffusione della pandemia di coronavirus, Costa Smeralda nuova ammiraglia della compagnia Costa Crociere era impegnata in un itinerario dalla durata di una settimana nel Mediterraneo occidentale, con scali a Savona, Marsiglia (Francia), Barcellona e Palma di Maiorca (Spagna), Civitavecchia/Roma e La Spezia.

Come tutte le navi da crociera anche Costa Smeralda si è fermata, dopo aver parzialmente concluso il suo itinerario ha trovato ormeggio nel porto di Marsiglia (Francia) dove attende di ripartire.

Costa Smeralda si caratterizza per essere la prima nave della flotta Costa ad essere alimentata in navigazione quanto in porto da gas naturale liquefatto (LNG), il combustibile fossile a basso impatto ambientale. Grazie alla sua alimentazione particolarmente ecologica, è stata premiata dal RINA (società di certificazione internazionale) con il Green Plus, riconoscimento per il più alto livello di rispetto ambientale di una nave. Questa nuova ed ecologica nave da crociera alimentata con LNG non resterà unica, per il futuro sono previsti investimenti nella costruzione di ben cinque nuove navi alimentate con LNG, tra cui l’unità gemella Costa Toscana, attualmente in costruzione presso il cantiere finlandese Meyer Turku. Come molti ricordano, Costa Smeralda rientra in  un programma di espansione che comprende un totale di sette nuove navi in consegna per il Gruppo Costa entro il 2023, per un investimento complessivo di oltre sei miliardi di euro.

Costa Smeralda può tranquillamente candidarsi a diventare ambasciatrice dell’eccellenza italiana e delle tecnologie sostenibili, anche se per pochi mesi, numerosi clienti hanno già apprezzato i suoi interni. Essi sono un omaggio al paese Italia, nati dal genio creativo del nuovo architetto della Corporation Carnival Adam D. Tihany, con l’obiettivo di esaltare e far vivere in un’unica location il meglio del Paese. Non a caso arredamento, illuminazione, tessuti e accessori, di serie o disegnati appositamente per la nuova ammiraglia sono stati realizzati da quindici partner altamente rappresentativi dell’eccellenza italiana e tutti ovviamente Made in Italy.

In tempi antecedenti la pandemia, come da programma della compagnia, quando il servizio di crociera era regolare Costa Smeralda veniva rifornita di gas naturale liquefatto (LNG) durante la sosta nel porto di Barcellona (Spagna). Una scelta non a caso, Barcellona (Spagna) è la città scelta da Carnival Corporation (che controlla anche i brand Costa ed AIDA) come base per il rifornimento di LNG delle proprie unità europee. L’operazione di rifornimento viene effettuata attraverso l’impiego di una piccola nave cisterna, dalla quale si provvederà a rifornire i tre serbatoi di Costa Smeralda con un totale di circa 3.200 metri cubi di LNG. Questi serbatoi sono costruiti con speciali acciai detti criogenici, rivestiti con particolari materiali isolanti e collocati in zone protette.

Nei giorni scorsi, Costa Smeralda ha ricevuto il suo primo rifornimento di LNG nel porto di Marsiglia (Francia), la minuscola (rispetto all’ammiraglia italiana) nave cisterna "Coral Methane" ha rifornito i tre serbatoi, sotto il  prudente controllo della capitaneria di porto ed un’unità dei vigili del fuoco.

A titolo informativo, con un rifornimento completo di LNG Costa Smeralda può operare per almeno due settimane a pieno regime, non resta che attendere la tanto attesa ripartenza.

 

Leggi di più
Image

Aspettando il 2021con NCL

L’anno 2020 non è iniziato al meglio, il mondo e  nello specifico il settore delle crociere ha subito un brusco ed improvviso arresto causato dalla pandemia di coronavirus.

Lo stop di ogni attività ha provocato non pochi grattacapi all’industria delle crociere, le navi anche se ferme e con pochissimo equipaggio a bordo rappresentano comunque un costo mensile non trascurabile per le compagnie a fronte di zero entrate economiche.

In queste settimane alcuni colossi del settore crociere come Norwegian Cruise Line hanno intrapreso delle azioni per disporre di una certa liquidità aggiuntiva, per far fronte alle conseguenze della pandemia di coronavirus e proteggersi verso scenari futuri incerti e negativi. Nei giorni scorsi la compagnia americana attraverso delle transazioni riuscirà ad avere a disposizione nel breve periodo circa 3.5 miliardi di dollari. Grazie a queste azioni finanziarie e con maggiore liquidità disponibile Norwegian Cruise Line prevede di riuscire a resistere oltre 12 mesi senza effettuare crociere in un potenziale scenario ancor più negativo.

Attualmente il gruppo opera con i brand Norwegian Cruise Line (17 navi), Oceania Cruises (sei navi) e Regent Seven Seas Cruises (cinque navi) e dispone anche di due isole private nei Caraibi che sono state date in  garanzia nelle operazioni finanziarie sopracitate assieme a due navi della flotta. Negli anni il settore delle crociere ha vinto numerose sfide (11 settembre, tragedia della Concordia) e per il futuro si prevede una ripresa grazie all’introduzione di più rigidi protocolli sanitari per far ripartire le navi.

Secondo previsioni attendibili, entro la fine del 2020 riprenderanno il mare circa il 50% delle navi da crociera con opportune modifiche a livello sanitario.

Sulla scia di questo ritrovato ottimismo Norwegian Cruise Line, ha aperto le vendite delle sue crociere da sogno dal 2021 al 2023 con ben 20 nuovi itinerari in tutti e sette i continenti. I nuovi itinerari disponibili dal 2021 al 2023 sono stati pensati per offrire agli ospiti delle novità indimenticabili in luoghi come l'Antartide, la Groenlandia e il Sudafrica, senza tralasciare le oltre 300 destinazioni ben note.

Molto suggestiva si preannuncia la crociera che vedrà l’unità Norwegian Star dirigersi in Antartide a partire dal 2021, con partenza da Buenos Aires (Argentina), per una crociera lunga 14 giorni, con tappe in 5 porti di Argentina, Cile, Uruguay e Isole Falkland, navigando infine verso Deception Island ed Elephant Island / Cape Lookout. Attesa anche la crociera della nave Norwegian Sun quando a novembre 2021 farà il suo debutto in Asia diventando la prima della flotta a visitare le destinazioni esotiche di Nagoya, Beppu e Himeji in Giappone; Manila e Coron, Filippine; Kota Kinabalu e Melaka, Malesia; Muara, Brunei e Kampot, Cambogia.

Infine, tra le nuove destinazioni come non segnalare la straordinaria crociera lunga 12 giorni con protagonista Norwegian Jade da dicembre 2021 a gennaio 2022, dove per la prima volta per la compagnia una nave effettuerà crociere di andata e ritorno da Città del Capo, in Sudafrica. Gli itinerari in Africa comprendono tappe a Luderitz e Walvis Bay, Namibia; Durban, e scali notturni a Cape Town e Richard’s Bay, Sudafrica.

Leggi di più
Image

MSC DREAMS: LA SOCIAL CHALLENGE DI MSC CROCIERE

Al momento, la compagnia MSC Crociere ha prolungato lo stop alle crociere della sua flotta fino al 29 maggio 2020. Purtroppo gli Stati di tutto il mondo stanno rafforzando tutte le misure di sicurezza per proteggere i cittadini e si stanno attivando per contenere la diffusione del  pericoloso virus. Sono misure drastiche ed eccezionali causate dal pericoloso virus noto come Covid-19,tutti gli ospiti coinvolti dalla cancellazione della propria crociera hanno la possibilità di trasferire l'intero importo della vacanza annullata, con l’aggiunta di un credito a bordo, su un’altra crociera a scelta in qualsiasi data entro la fine del 2021.

In questi tempi di pandemia e fermo delle navi, MSC Crociere ha recentemente lanciato un interessante “challenge”  virtuale rivolta a tutti i suoi ospiti. L’iniziativa, detta MSC Dreams invita tutte le persone a condividere i ricordi più belli e felici attraverso i principali canali social della compagnia, inserendo una propria foto. Tutti gli scatti raccolti andranno a formare un vero e proprio “mare virtuale” dando l’impressione che sia una piccola porzione di mare, la stessa solcata dalle navi della flotta.

Un interessante iniziativa che farà rivivere a tutti gli ospiti i ricordi più belli, le emozioni più vere ed in qualche mondo alimenterà quella voglia di partire non appena sarà possibile. Sulla base di queste idee nasce il progetto #MSCDreams, attraverso una piattaforma digitale costruita esclusivamente attorno ai contenuti dei viaggiatori MSC Crociere.

Molto semplice la partecipazione, basterà condividere sui principali social come Instagram e Twitter una propria foto, ricordarsi di inserire nella didascalia l’hashtag #MSCDreams ed il gioco è fatto. In questa porzione di “mare virtuale” oltre a rivivere i ricordi della propria vita a bordo di una nave MSC Crociere, si potrà curiosare in quelli di amici o estranei per trarre ispirazione o scoprire nuove destinazioni. Non solo, se particolarmente attratti da una specifica destinazione si potrà contattare la propria agenzia viaggi per avere maggiori informazioni su quella destinazione, nave o crociera.

In tempi di sospensione globale di viaggi per turismo, questa iniziativa sicuramente farà viaggiare e sognare nuove vacanze, stuzzicando non poco il desiderio di tornare a bordo di una nave MSC Crociere per momenti di evasione.

 

Leggi di più
Image

COSTACLUB AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Dopo la prima crociera a bordo delle navi Costa Crociere, sono in tanti ad iscriversi al Costa Club, il programma dedicato ai clienti fedeli, con tanti vantaggi, offerte speciali e tantissime novità. Dopo l’iscrizione (gratuita) tutti i soci beneficiano di particolari attenzioni  ed offerte in base al proprio status, non appena salgono a bordo non mancano anche graditi omaggi. Cinque status, da Acquamarina a Perla Diamante, la fedeltà viene premiata in modo molto semplice, più crociere, maggiori attenzioni e benefit.

Purtroppo il mondo delle crociere è fermo, la pandemia di coronavirus ha costretto tutte le navi in porto, i tempi di ripresa non sono ancora noti, come non è ancora stata trovata una cura efficace contro questo virus pericoloso. La stessa Costa Crociere nei giorni scorsi ha comunicato un ulteriore sospensione delle sue crociere sino al 30 maggio 2020, causa emergenza legata alla pandemia globale di Covid-19.

In questo momento difficile, la grande community del Costa Club ha comunicato a tutti i soci importanti ed interessanti novità.

Ecco in sintesi le principali novità:

Tutte le crociere prenotate cancellate causa pandemia da coronavirus saranno riconosciute nel conteggio dei punti annuali, inoltre i punti per crociere cancellate da Costa saranno ugualmente riconosciuti.

Costa Crociere estenderà di un anno?la validità dei punti Costa Club consentendo di mantenere a tutti i benefici del proprio status.

Per tutto il 2020 i punti accumulati durante l’anno valgono doppio. Questo privilegio è valido per?tutte le crociere 2020?già effettuate, in programma o cancellate?direttamente da Costa Crociere.

 

Infine, la grande famiglia del Costa Club con l’obiettivo di non lasciare soli i propri soci in questo periodo non certo felice, si sta attivando per  condividere solo novità positive al fine di rendere più sereno ed interattivo il periodo di sospensione nonché per alimentare la voglia, di viaggiare con la fantasia, sperando di rivederli presto a bordo.

Leggi di più
Image

EMERGENZA CORONAVIRUS: COSTA CROCIERE DONA LE ECCEDENZE ALIMENTARI

In questi giorni Costa Crociere si è impegnata attivamente nel sostenere le comunità locali di Liguria e Puglia, facendo pervenire alla rete solidale nel complesso circa 13 tonnellate di beni alimentari in eccedenza di alcune sue navi.

Nello specifico, 7 tonnellate di beni alimentari in eccedenza sono stati sbarcati da Costa Fortuna, nave ormeggiata nel porto di Brindisi con soli membri d’equipaggio a bordo mentre le altre 6 tonnellate provengono da Costa Luminosa, nave ormeggiata a Savona a seguito della decisione della compagnia di sospendere le sue crociere fino al 30 maggio 2020.

Nei beni alimentari donati figurano generi di prima necessità come pasta, affettati, formaggi, verdure, burro, farina, marmellate, miele, omogeneizzati e altri prodotti che saranno disponibili nella rete della solidarietà.

In Puglia hanno unito le loro forze Comune di Brindisi, Caritas Vicariale di Brindisi e Croce Rossa Comitato di Brindisi per sostenere le persone del territorio che stanno attraversando un momento difficile di questa pandemia. Coloro i quali avessero bisogno del “pacco spesa” possono contattare i numeri indicati Comune di Brindisi telefono 0831 229 804 (lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9 alle 13) e Croce Rossa di Brindisi telefono 392 926 1392 (martedì e giovedì dalle ore 9 alle 13).

In Liguria, tutti i generi alimentati donati sono stati destinati al Banco Alimentare Liguria Onlus, il quale si impegnerà a renderli disponibili presso le strutture caritative della regione assieme alla Caritas Diocesana di Savona.

In tempi di emergenza come quelli che stiamo vivendo, non bisogna dimenticare tutte quelle persone che vivono una situazione precaria, amplificata dall’attuale momento. La flotta Costa Crociere rappresenta da sempre un modello di business e occupazione per il territorio nazionale e non, ma può essere anche di aiuto ai più deboli, come dimostrano le iniziative attuali e pregresse realizzate nei vari porti del mondo. Donando i generi alimentari in eccedenza a bordo di Costa Fortuna alla rete solidale brindisina, in qualche modo la compagnia ha risposto all’accoglienza che nave ed equipaggio hanno ricevuto quando tutti gli altri porti italiani avevano rifiutato l’attracco.

Infine, la donazione di eccedenze alimentari residue è parte integrante del programma 4GOODFOOD lanciato anni addietro, ha come obiettivo la riduzione del 50% degli sprechi alimentari a bordo delle navi della compagnia italiana, con 10 anni di anticipo rispetto all’Agenda 2030 dell’ONU. L’Agenda 2030 dell’ONU indica 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals), tra cui quello di dimezzare entro il 2030 lo spreco alimentare globale pro-capite. Inoltre secondo la FAO, circa un terzo del cibo prodotto ogni anno per il consumo umano, pari a circa 1,3 miliardi di tonnellate, va perduto o sprecato.

Costa Crociere, da sempre in prima linea contro gli sprechi, attraverso questa iniziativa vuole sensibilizzare ed accelerare quel processo che porterà in futuro ad un cambiamento culturale, necessario per migliorare gli stili di vita e rendere il futuro più sostenibile.

Leggi di più
Image

ENCHANTED PRINCESS SARA’ CONSEGNATA IN RITARDO

Tempi sempre più difficili per le navi da crociera, in questi giorni la compagnia Princess Cruises brand del gruppo Carnival Corporation ha comunicato ufficialmente che la sua quinta unità di classe Royal, Enchanted Princess sarà consegnata in ritardo.

Questo ritardo è stato causato dalla diffusione a livello mondiale della pandemia di coronavirus, di riflesso tutto il mondo industriale si è fermato temporaneamente, anche la struttura Fincantieri a Monfalcone in Italia, dove la nave è alle fasi finali di allestimento. Ritardo che è stato causato dal blocco a livello nazionale imposto dal governo italiano e dai funzionari della sanità pubblica per arginare la diffusione del virus COVID-19.

Come logica conseguenza, tutte le crociere e gli eventi inaugurali sono stati cancellati in attesa di essere riprogrammati quando le navi potranno riprendere la propria attività turistica. Al momento Princess Cruises ha sospeso tutte le attività fino al 30 giugno 2020.

Come l’ultima ripetuta Sky Princess, consegnata lo scorso Ottobre 2019, Enchanted Princess disporrà di due nuove Sky Suite situate in posizione centrale, sui ponti più alti della nave. Le due nuove suite possono ospitare fino a 5 passeggeri, dispongono dei balconi privati più ampi della flotta (65 mq) con vista a 270 gradi sull’orizzonte e un punto di “osservazione” privilegiato sul Movies Under the Stars, il maxi schermo situato al ponte piscina per assistere a film, concerti ed eventi sportivi a proprio piacimento. L’ampio balcone, inoltre, rappresenta uno spazio versatile per ospitare eventi e dimostrazioni da parte degli chef stellati presenti a bordo.

Singolare, unica e triste curiosità, con l’annullamento della cerimonia battesimo in programma a Southampton (Inghilterra) per Enchanted Princess, complessivamente diventano tre (Celebrity Apex e Iona) le nuove navi da crociera che hanno dovuto rinunciare a tale gioioso evento a causa della pandemia da coronavirus. Come molti appassionati ricordano, qualche settimana addietro Celebrity Apex è stata presa in consegna virtualmente dall’armatore, tuttavia è ferma presso il cantiere francese di Saint-Nazaire dove di concerto con le autorità francesi  si sta cercando di rimpatriare la maggior parte del suo equipaggio (operazione resa difficile dalla diffusione del virus a bordo).

Dovremo attendere ancora qualche mese per vedere e speriamo in servizio Enchanted Princess, unità numero 18 realizzata da Fincantieri, caso singolare tutte prodotte nello stesso cantiere, quello di Monfalcone. Un rapporto quello tra lo stabilimento Fincantieri di Monfalcone e Princess Cruises destinato a proseguire, oltre all’ultima nave di classe Royal prevista nel 2021 (Discovery Princess), sono in programma due nuove navi da circa 175.000 tonnellate di stazza lorda, saranno le più grandi finora realizzate in Italia. Le consegne sono previste per la fine del 2023 e la primavera del 2025. Le unità ospiteranno circa 4.300 passeggeri e saranno le prime della flotta dell’armatore ad essere alimentate a gas naturale liquefatto (LNG).

Leggi di più