COSTA CROCIERE:TEST CON TAMPONE PER TUTTI


COSTA CROCIERE:TEST CON TAMPONE PER TUTTI

Data : 26-08-2020

Autore : Mirko Metitiero

In attesa della ripartenza della prima nave Costa Crociere, fissata il prossimo 6 settembre a bordo di Costa Deliziosa, con un itinerario dalla durata di 7 notti in partenza da Trieste alla volta di alcune delle più note località di Grecia ed Italia, ecco nuovi interessanti dettagli. Il primo itinerario che vedrà protagonista Costa Deliziosa dal 6 settembre fino al 27 settembre partirà tutte le domeniche da Trieste, con scali in cinque destinazioni del Sud Italia ricche di fascino, storia e cultura come Bari, Brindisi, Corigliano-Rossano, Siracusa e Catania.

In questi giorni Costa Crociere è diventato il primo operatore crocieristico ad ottenere la certificazione del sistema di prevenzione del rischio biologico a bordo messa a punto dal RINA, società di verifica, classificazione e certificazione delle navi con oltre 150 anni di storia.

Questa importante certificazione è stata ottenuta attraverso un attenta formazione dell’equipaggio, nel rigido rispetto dei nuovi protocolli sanitari e del relativo sistema di gestione di bordo messo in atto da Costa. Tutti questi programmi di formazione rendono più solide e sicure le nuove procedure introdotte a bordo delle navi dal Costa Safety Protocol, il nuovo protocollo sanitario sviluppato da Costa con il supporto scientifico di esperti indipendenti, in risposta alla situazione COVID-19.

In prossimità della partenza della prima crociera di Costa Deliziosa, visto lo stato attuale di diffusione del virus, Costa Crociere ha deciso di effettuare dei test con tampone a tutti gli ospiti prima del loro imbarco. Stessa prassi anche per le altre navi che progressivamente ritorneranno in servizio, test diagnostico antigenico con tampone a tutti gli ospiti imbarcanti.

Il test sarà effettuato durante le fasi di imbarco, grazie a questo ulteriore controllo su tutti gli ospiti sarà possibile individuare immediatamente eventuali casi sospetti di virus Sars-Cov-2, che potranno essere sottoposti a un test PCR per verifiche più approfondite, al fine di stabilire se l’ospite è idoneo a salire a bordo. Prevista per gli ospiti la possibilità di sottoscrivere una copertura assicurativa dedicata, con servizi specifici in caso di bisogno.

Ricordiamo che queste prime crociere post Covid-19 di Costa Crociere al fine di garantire la massima sicurezza per ospiti ed equipaggi nonché delle popolazioni di destinazione, sono destinate ai soli ospiti italiani. Questa scelta è frutto di attente valutazioni e sviluppata in funzione delle recenti ordinanze emesse dal Ministero della Salute italiano in merito ai controlli obbligatori per i viaggiatori di ritorno da alcune destinazioni europee ed estere. Anche se estremamente cautelativa, vuole consentire ai futuri ospiti Costa Crociere di giovare serenamente della propria permanenza a bordo. Si tratta di scelte responsabili e sicure, contemporaneamente si continua a monitorare la diffusione del virus con l’auspicio di un arresto per consentire progressivamente di poter accogliere a bordo delle proprie navi ospiti di altre nazionalità.

Tra le novità dedicate agli ospiti del nuovo Costa Safety Protocol, in aggiunta al tampone pre-imbarco, prevista la possibilità ancora più ampia di poter prenotare svariati servizi a bordo attraverso l’app dedicata MyCosta. Per quello che riguarda la vita di bordo, ogni nave accoglierà meno ospiti rispetto alla capienza massima per garantire un'adeguata distanza ed evitare assembramenti. L'uso delle mascherine sarà obbligatorio negli ambienti interni, mentre in quelli esterni sarà richiesto in tutte le situazioni in cui non è possibile mantenere il distanziamento fisico, secondo le norme vigenti a terra. L’intrattenimento è stato riprogrammato con più spettacoli al giorno per gruppi ridotti di ospiti, niente più buffet self-service ma tutto rigorosamente servito al tavolo dal personale Costa. Tutti i ponti, sia esterni che interni verranno puliti e sanificati con maggiore frequenza ed impiegando prodotti speciali, non mancheranno un maggior numero di dispenser sanificanti per mani in più punti della nave.

 

 

 

 

Image

Altre notizie dal Blog