Come scegliere la crociera

Da sapere sulle crociere

Sta arrivando il il momento per prenotare la prossima vacanza e qualche parente amico ti avrà parlato della sua esperienza in crociera, forse entusiasticamente o forse scoraggiandoti un po’ e rendendo la tua scelta delle vacanze più complicata. Ma cosa vuol dire fare una crociera? Una crociera è per prima cosa una vacanza nella vacanza, dove la prima destinazione che sceglierai sarà proprio la nave e poi quello, che nel tuo periodo di vacanza, avrai scelto di visitare. Hai mai pensato di visitare 3/4 a volte 5 o anche più destinazioni nella stesso viaggio? Se ci hai pensato l’unica risposta che ti puoi essere dato è una crociera. infatti solo con una crociera potrai vedere ad esempio sette isole dei Caraibi in solo sette giorni, solo con una crociera potrai entrare nei fiordi norvegesi e comodamente seduto sulla sedia del balcone della tua cabina, ammirare quello che nemmeno dalla terra ferma è visibile oppure partire da Venezia lasciandoti alle spalle Piazza San Marco per poi navigare per l’Adriatico e approdare nelle isole greche senza nemmeno rendertene conto.

Se quindi non hai fatto una crociera non sparai che sarai tu a scegliere in quale cabina dormire, optando tra cabine interne, senza finestra e quindi più economiche, oppure scegliere una cabina con vista mare con o senza balcone. Se invece sei un tipo esigente potrai scegliere se soggiornare in una suite o addirittura in un loft o una garden villa a seconda della nave che sceglierai. In oltre se non hai mai fatto una crociera non saprai che tutto il cibo è sempre incluso nel prezzo a tutte le ore del giorno e della notte e che pagherai solo le bevande a meno che tu non abbia acquistato un pacchetto bevande che ti consente di avere incluse anche quelle. Ma non finisce qui, se non hai mai fatto una crociera, non saprai che ogni volta che arrivi in un porto portai decidere se scendere dalla nave autonomamente e visitare la destinazione come più preferisci o acquistare un escursione che ti permetterà di avere tutto organizzato. Se invece decidi di stare a bordo la maggior parte dei servizi di intrattenimento a bordo sono inclusi come la palestra, il teatro, le attività di intrattenimento sono tutte incluse. Rimangono escluse solo le attività legate alla cura della persona (massaggi, trattamenti estetici, parrucchiere, ecc..) e lo shopping nei negozi a bordo.

Se viaggi con bambini e quindi dato che non hai mai fatto una crociera non saprai che se hanno meno di 12 anni non pagano mai e che quando saranno a bordo potranno frequentare gratuitamente il mini-club tutto il giorno con altri bambini della loro età e personale altamente qualificato che se ne prenderà cura.

Come scegliere la compagnia e tipologia di crociera

Quindi ora come scegliere una crociera? Come fare a capire le maggiori differenze tra le singole compagnie? Quale itinerario? E poi come scegliere la cabina? Quale offerta si adatta più alle mie esigenze?
Queste sono le più frequenti domande tra coloro che non hanno mai fatto una crociera e che alle quali solitamente si cerca risposta in un agenzia di viaggio o on line. Su queste pagine speriamo di poter contribuire a fare chiarezza e dare delle risposte.
Che Compagnia Scegliere
Attualmente le il mondo crocieristica vede 4 grandi protagonisti sullo scenario mondiale più una serie di compagnie indipendenti minori o di nicchia . In ordine di importanza e dimensione (sia di passeggeri che di fatturato) sono:
Carnival Corporation che include: Carnival Cruise line, Costa Crociere, Holland America Cruise, Aida Cruises, P&O Cruises (UK), P&O Cruises (AU), Cunard, Princess, Seabourn
Royal Caribbean International che include: Royal Caribbean Cruise Line, Pullmantur, Azamara, Celebrity Cruises, CDF, Island Cruises, Tui Travel Plc.
Star Cruise che include: Star Cruises, Norwegian Cruise Line.
Msc senza brand acquisiti
A questi marchi altri minori si aggiungono al più ampio ventaglio di armatori presenti sul mercato e che rappresentano piccole nicchie di mercato specifiche come per esempio le crociere di gran lusso o dedicate a specifiche mete e le crociere fluviali.
Quindi fatta questa piccola premessa la domanda rimane: quale compagnia scelgo?
Partiamo dal fatto che in questo in queste pagine parleremo di quelle marittime.
Per il mercato italiano, a questo ci rivolgiamo in queste pagine, sicuramente la scelta si restringe a molti meno brand, soprattutto per la lingua parlata a bordo l’italiano. Msc Crociere e Costa Crociere fanno della loro origine italiana una forte leva commerciale. Norwegian Cruise Line e Royal Caribbean, già da molti anni hanno iniziato a vendere costantemente (vale a dire con imbarchi dall’Italia) sul mercato italiano da quando hanno garantito personale in lingua italiana, annunci di sicurezza, menù ai ristoranti in lingua italiana, televisione italiana e escursioni in con guida in italiano.
Per noi italiani (che siamo una minoranza linguistica, è molto importante poter utilizzare la nostra lingua madre in crociera, non solo per gli aspetti ludici e ristorativi ma anche per tutto ciò che concerne le comunicazioni ufficiali fatte a bordo.
Oltre alla lingua parlata a bordo, il fatto che l’Italia sia una penisola affacciata sul mediterraneo ne fa un paese ricco di porti e questo facilita l’imbarco, a volte ci si imbarca proprio “sotto casa”.
Quindi se siete croceristi di primo pelo, e siete italiani, ci sentiamo tranquilli a indicarvi una scelta fatta tra Costa crociere, Msc, Ncl oppure Royal Caribbean. Tutte garantiscono la lingua italiana a bordo e imbarcano da molti porti italiani.
Se tuttavia siete a vostro agio con l’inglese allora la vostra scelta è più ampia estendendosi a tutte le altre compagnie con l’unico inconveniente che avranno poche o nessuna partenza da porti italiani per le destinazioni del mediterraneo.
In termini di prezzi Msc e Costa si equivalgono, royal caribbean e NCL si posizionano in una fascia di prezzo più elevata.

Come scegliere la cabina

Chi si appresta ora per la prima volta alla scelta di una vacanza in crociera, scoprirà che non solo dovra scegliere la nave, l’itinerario, ma anche la cabina e addirittura la sua esatta posizione.

Tutte le compagnie tendono a differenziare il prezzo delle cabine per tipologia e per posizione. La regola più comune è più siamo in basso meno la cabina avrà un prezzo basso, più siamo in alto e più il prezzo sarà alto indipendentemente dalla tipologia. In oltre la tipologia influisce sul prezzo ma la scelta errata influenza anche l’esperienza che il futuro passeggero si appresta a effettuare

Spesso infatti i futuri passeggeri di una crociera, per la scelta della cabina si fanno influenzare solamente dal prezzo, e questo spesso può rovinare le aspettative e di conseguenza in alcuni casi precludere la crociera come successiva vacanza.
Questo posto vi darà una chiara visione delle cose, affinché possiate fare la scelta con una serenità maggiore.
Cercando di esemplificare le macro categorie di cabine sono

  • Cabine Interne

  • Cabine esterne

  • Cabine con balcone

  • Suite

Cabina interna (con immagine che riproduce l’esterno. Solo su RCCL)
Cabina esterna con finestra
Cabina con balcone
Suite

 

Queste quattro macro categorie danno origine a secondo della compagnia che scegliamo ad un serie di cabine nominate con nomi diversi da ogni singolo armatore ma che di fatto sono riconducibili a una delle quattro citate.
Oltre alla tipologia come abbiamo detto il futuro crocerista deve scegliere anche la posizione. Quindi il mix delle due scelte effettuate con la maggior consapevolezza sara la chiave del successo della futura vacanza .

Cercando di sintetizzare la tabella seguente potrà essere un pratico vademecum per la scelta:

Scelta della posizione

Pro

Contro

Prua

Cabine con vista a volte frontale

Cabine esposte al vento. Scomode in caso di balcone

Mezzo

Vicinanza agli ascensori e facilmente raggiungibili le più importanti parti comuni. Se centrali rollio quasi inesistente

Più rumorose per via degli ascensori, dal frequente via vai di passeggeri e dalla possibilità di sentire le vibrazioni o rumori derivanti dai fumaioli. Costose.

Poppa

Cabine protette dl vento

se ubicate in ponti bassi possono risentire del rumore di propulsione della nave.

Alto

Cabine più prestigiose e con viste mozzafiato se esterne

Costose e soggette a sentire molto il rollio della nave in caso di mare mosso

Basso

Più protette dai rumori e meno soggette ad avvertire il rollio della nave.

Se in ponti molto bassi possono avvertire i rumori del motore e delle parti comuni dedicate all’equipaggio

Scelta della cabina

Pro

Contro

Interna

Economica. Adatta a crocerista più esperto e consapevole

Senza sbocco esterno sconsigliata a chi soffre di claustrofobia.

Esterna

Giusto compromesso di prezzo e qualità per avere una visione sull’esterno

Cabine con finestra che non è mai apribile

Esterna con balcone

Unicità del balcone abitabile consente un esperienza unica esclusivamente alla vacanza in crociera, totalemente fronte mare.

Cabine costose.

Suite

Complete di tutti i confort compreso il maggiordomo e personale a disposizione h.24. Posizioni migliori.

Cabine molto costose.



La scelta della cabina condizionerà parzialmente la vostra vacanza se avete fatto una scelta poco adeguata al vostro modo di fare abitualmente una vacanza.

Se siete dei viaggiatori, vale a dire che non volete stare fermi un secondo, che parteciperete al maggior numero delle attività possibili che la nave vi offre, beh allora se non siete claustrofobici scegliete una cabina interna, spenderete poco e godrete di tutti i confort delle altre cabine, ma dato che sarete sempre fuori in cabina dormirete e basta. Se invece senza almeno una finestra proprio non si può stare, beh allora una cabina esterna con finestra o oblò andrà benissimo. Ricordate che oblò e finestre sono sigillati e non apribili nella maggior parte dei casi.
Se invece siete alla prima crociera o magri festeggiando una ricorrenza o un evento, allora la cabina con balcone vi regalerà una sensazione unica a voi e ai vostri compagni di viaggio. Il balcone è a picco sul mare quindi se soffrite di vertigini e scegliete un ponte alto potreste non godere appieno l’esperienza e quindi optate per un ponte più basso. Se invece non avete problemi di questo tipo, allora un balcone posizionato in alto vi farà sentire un re. Potrete godervi la colazione sul balcone tutte le mattine nella più assoluta privacy e con una visuale che nel maggior numero dei casi vi lascerà senza fiato. Nessuna camera di albergo al mare vi darà mai queste sensazioni.
Se invece siete incontentabili, esigenti e magari un po megalomani, beh allora la suite è adatta a voi in tutto e per tutto. Posizioni migliori, servizio migliore, in alcuni casi servizi esclusivi come are riservate, spa riservate e ristoranti riservati. In questo caso c’è da sottolineare che non c’è limite allo sfarzo si possono trovare cabine da 50 mq. fino a cabine da 300 o piu mq. veri e propri appartamenti sul mare. Le suite non solo sono adatte a chi vuole di più ma anche a chi ha una famiglia numerosa e che quindi in una suite trova la giusta dimensione per passare un vacanza con i giusti spazi vitali.
In oltre tenete a mente in maniera trasversale i seguenti consigli:

1. Se soffri il mal di mare la posizione ideale è una cabina centrale in ponti molti bassi
2. Se suscettibile ai rumori evita le cabine centrali
3. Vuoi tutto a portata di mano o per esigenze motorie hai bisogno degli ascensori? scegli una cabina centrale in un ponte alto . Tutto sara a potata di mano
4. Vuoi godere della vista migliore, scegli le cabine (quasi sempre sono suite ) agli angoli perimetrali della nave e godrai di una vista a 180°