VALIANT LADY FLOAT OUT (VARO TECNICO)


VALIANT LADY FLOAT OUT (VARO TECNICO)

Data : 21-05-2020

Autore : Mirko Metitiero

Questa volta il varo tecnico(Float out) della seconda unità della compagnia Virgin Voyages, Valiant Lady è avvenuto in un contesto più modesto e con pochissimo seguito per via delle restrizioni in tema di prevenzione della diffusione del temuto coronavirus.

Valiant Lady ha toccato con il suo scafo per la prima volta le acque del mare antistanti lo stabilimento Fincantieri di Sestri, dopo alcune manovre è stata ormeggiata in banchina dove le maestranze andranno avanti con gli allestimenti.

Questa seconda unità è attesa al debutto per l’estate 2021, come molti ricordano il suo nome non ricorda o omaggia nessun aereo, secondo una nota il nome Valiant Lady si ispira alla parola latina “valere”  ed al suo significato in lingua francese “vaillant” che può essere tradotto in audace, forte o coraggioso. Dopo Scarlet Lady e Valiant Lady, Fincantieri realizzerà altre due unità per Virgin Voyages, debutto previsto nel 2022 e l’ultima sarà consegnata nel 2023. Tutte le navi hanno delle caratteristiche comuni come una stazza lorda di circa 110.000 tonnellate, una lunghezza di 278 metri, una larghezza di 38 metri e potranno accogliere circa 2700 passeggeri, coccolati da circa 1.150 sailors (equipaggio). In pieno stile Virgin, il prodotto offerto sarà esclusivamente dedicato agli adulti, quindi a bordo non troveremo passeggeri di età inferiore agli anni 18. Il prodotto crociera pensato da Virgin Voyages prevede solo ristoranti con servizio al tavolo, idea diretta ad eliminare gli sprechi alimentari, feste tematiche, zone relax, musica e tanto altro.

Salvo riprogrammazioni, per salire a bordo di Valiant Lady non dovremo volare oltre oceano, le prime crociere partiranno dal porto di Barcellona (Spagna) e saranno dirette in alcune delle migliori e glamour destinazioni del bacino del mar Mediterraneo Occidentale. Gli itinerari europei saranno caratterizzati da una lunga sosta presso l’isola di Ibiza, nelle Baleari e nota in tutto il mondo come capitale della “dance music” e più in generale del divertimento. Non mancheranno scali in altre note ed apprezzate località al fine di offrire a tutti i futuri ospiti un prodotto nave innovativo sotto ogni aspetto.

Tra le innovazioni, questa classe di navi viene definita “comfort class”, ovvero ha livelli minimi di rumore e vibrazione percepiti, prevede l’utilizzo estensivo della domotica che consentirà  agli ospiti di gestire un’ampia serie di funzioni della cabina (condizionamento, illuminazione, apertura e chiusura delle tende, musica e televisione) attraverso una app dedicata da installare sul proprio smartphone. Dimentichiamo l’obsoleta scheda di accesso, saranno disponibili dei singolari braccialetti detti “The Band”, eleganti, altamente tecnologici ed indossabili realizzati con plastica oceanica riciclata. Per attivarlo basta il semplice tocco del polso, con questa tecnologia gli ospiti potranno  accedere alle loro cabine, funge da chiave della stanza, salire a bordo della nave con facilità, individuare la posizione per la consegna di champagne, effettuare acquisti a bordo, pagare bevande, giocare al casinò ed altro ancora.

Infine, questa classe di navi si distingue per interessanti soluzioni dirette a recuperare l’energia prodotta grazie all’impiego di tecnologie alternative e all’avanguardia nel settore, capaci di ridurre l’impatto ambientale complessivo. Il sistema di produzione di energia elettrica da circa 1 MW sfrutta il calore di scarto dei motori diesel, non manca un sistema di scrubber per lo smaltimento degli ossidi di zolfo e una marmitta catalitica capace di abbattere anche gli ossidi di azoto assieme una completa dotazione interna di luci led per la riduzione del consumo energetico.

Image

Altre notizie dal Blog