Scarlet Lady Sea Trials


Scarlet Lady Sea Trials

Data : 15-11-2019

Autore : Mirko Metitiero

In questi giorni Scarlet Lady, prima nuova unità della neonata Virgin Voyages, ha intrapreso la sua prima sessione di sea trials (prove in mare). L’obiettivo delle prove in mare è testare il corretto funzionamento dei numerosi apparati impianti di bordo oltre le qualità nautiche della nave.

La nave è in fase di completamento presso lo stabilimento Fincantieri di Sestri, sarà seguita da altre tre unità con consegne previste nel 2021, 2022 e l’ultima nel 2023. Elemento comune saranno le dimensioni, ovvero una stazza lorda di circa 110.000 tonnellate, una lunghezza di 278 metri, una larghezza di 38 e potranno accogliere circa 2700 passeggeri. Secondo le info rilasciate dalla compagnia, il prodotto offerto sarà esclusivamente dedicato agli adulti, quindi a bordo non troveremo passeggeri di età inferiore agli anni 18.

Da un punto di vista puramente pratico, seguendo gli ultimi trend del settore, a bordo di Scarlet Lady e sorelle quasi l’80% delle cabine disponibili avrà un balcone privato e non mancheranno delle lussuose sistemazioni, progettate da Design Research Studio di Tom Dixon, che saranno ispirate alla vita di una “Rock Star”. Tra le singolarità di queste suite figurano una stanza per fare musica con autentiche chitarre, visuale sull’oceano da ogni angolo, una grande terrazza con doccia privata, vasca idromassaggio, amache ed infine un tavolo da pranzo con la possibilità di salire sul tavolo per allegri balli come una vera rockstar.

Quando nel 2020 sarà consegnata, nel ponte di comando troveremo il Comandante donna Wendy Williams, esperta navigante con qualcosa come oltre 28 anni di esperienza a bordo di svariate navi. Nel suo curricula figurano prestigiose esperienze lavorative a bordo di numerose navi da crociera di grandi dimensioni. Non sarà l’unica donna in ruoli importanti a bordo, le faranno compagnia colleghe come il Direttore Hotel Jill Anderson, Christin Wenge come responsabile della sicurezza, Lindsay Kerber come ufficiale dell'ambiente ed infine numerose ragazze nei vari dipartimenti di bordo. Una scelta quella di un comandante donna in perfetto stile Virgin, non a caso in questi mesi la compagnia ha avviato un programma di reclutamento chiamato “Scarlet Squad” con l’obiettivo di colmare il gap di genere nei ruoli chiave dell’industria marittima, dove le donne rappresentano appena il 3% della forza lavoro. L’obiettivo del programma è di reclutare, supportare e guidare i talenti di sesso femminile oltre a creare opportunità in ruoli chiave nei vari settori di bordo.

Mentre Scarlet Lady lentamente si avvicina al suo debutto, negli Usa si prepara il Terminal che dovrà accoglierla, negli intenti della compagnia dovrà essere esclusivo e rappresentare al meglio il brand. Questo nuovo terminal in Miami (Usa) avrà una superficie di circa 9000 metri quadrati, sarà situato sul lato nord del porto, affacciato sulla Biscayne Bay, con lo skyline di Miami sullo sfondo. Avrà un design singolare realizzato dallo studio Arquitectonica di Miami e si ispirerà alla storia di Miami Beach in modo da far sentire i passeggeri in modalità vacanza non appena vi accederanno. Dopo un iter burocratico, dovrebbe debuttare entro novembre 2021, in tempo per l’inizio della stagione delle crociere invernali. Fino ad allora Scarlet Lady sarà ormeggiata presso il Terminal F. di PortMiami. Così come le maggiori compagnie del settore, anche la neonata Virgin svilupperà e realizzerà un esclusivo terminal dove far approdare le proprie navi presso PortMiami.

Image

Altre notizie dal Blog