MSC Divina e Opera insieme a Cagliari


MSC Divina e Opera insieme a Cagliari

Data : 18-04-2018

Autore : Carlo Mirante | Pazzoperilmare.it

Grande festa a Cagliari per l’arrivo di MSC Divina e MSC Opera, accolte in porto dai rappresentanti delle autorità e delle istituzioni locali, invitati a bordo come da tradizione marittima per il consueto scambio di saluti con i comandanti delle navi. MSC Divina è giunta per la prima volta a Cagliari il 3 aprile, ma vista la coincidenza con il primo arrivo di MSC Opera è stato deciso di celebrare oggi le cerimonie dei due “maiden call” che vengono organizzati ogni volta che una nave arriva per la prima volta in un porto. 

A dare il benvenuto a bordo per festeggiare insieme ufficialmente l’estate di MSC Crociere a Cagliari, oltre ai comandanti delle due navi, è arrivato anche Leonardo Massa, Country Manager di MSC Crociere.

MSC Divina e MSC Opera si faranno compagnia a Cagliari per tutta la stagione estiva fino a ottobre. Ogni martedì, infatti, faranno tappa fissa a Cagliari per dare inizio a itinerari verso il Mediterraeno occidentale. MSC Divina accompagna i viaggiatori alla scoperta dei luoghi più suggestivi di Spagna, Francia e Italia con crociere che prevedono 7 tappe in 7 giorni: si parte da Palermo alla volta di Palma di Maiorca, Valencia, Marsiglia, Genova, Civitavecchia, Palermo e infine si rientra a Cagliari il martedì successivo. MSC Opera partirà invece alla scoperta di Malta, Messina, Napoli, Genova, Marsiglia e Menorca per tornare a Cagliari sempre il martedì. Da metà giugno a metà settembre MSC Opera modificherà l’itinerario sostituendo alcuni scali, tra cui Cagliari con Olbia.

Image

Oggi a Cagliari MSC Crociere celebra l’evento straordinario di due Maiden Call nella stessa giornata e nello stesso porto” ha affermato il Country Manager Leonardo Massa. “Ciò testimonia che la continua crescita della flotta di MSC Crociere - arrivata al momento a 14 unità, ma che entro il 2026 arriverà a 24 navi - ci consente di rafforzare costantemente la nostra presenza nel Mediterraneo e in tutti i mari del mondo. Nel corso del 2018 arriveranno a Cagliari 3 navi – MSC Divina, MSC Opera nella stagione estiva e MSC Meraviglia nella stagione invernale – che effettueranno 48 scali movimentando 175.000 passeggeri, con una crescita del 27% in più rispetto allo scorso anno. Se consideriamo anche il porto di Olbia, in Sardegna nel 2018 le navi MSC Crociere arriveranno 63 volte generando una movimentazione di 213.000 passeggeri”.

Particolarmente ricca la proposta di escursioni che MSC Crociere organizza durante la sosta delle navi a Cagliari. Oltre ai tour della città, particolarmente richiesti e apprezzati dai crocieristi, è possibile raggiungere la piccola cittadina di Barumini e il suo villaggio nuragico, sito dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Durante l’escursione, oltre a osservare dall’esterno queste misteriose strutture in pietra, è possibile anche visitare l’interno di una torre a tre piani. In alternativa è possibile visitare il sito archeologico di Nora, situato in una penisola a sud di Cagliari, ex colonia e porto di origine fenicia, caratterizzato da antichi teatri, templi, bagni termali, case di nobili e i resti di mosaici decorativi. Previsto anche un coinvolgente viaggio a Dolianova, una graziosa cittadina di mercato e il centro locale di produzione dell'olio d'oliva, durante il quale è possibile visitare la cattedrale romanica-pisana, un frantoio per la spremitura dell'olio e il piccolo villaggio di Serdiana, dove si entra nei vigneti Argiolas in cui si producono alcuni tra i migliori vini sardi. Interessante la visita a San Sperate, villaggio caratterizzato da una serie di murales dipinti da vari artisti e da una collezione delle cosiddette pietre "sonore" dello scultore Pinuccio Sciola che rendono unico al mondo questo luogo. I viaggiatori più sportivi possono scegliere il trekking sul promontorio di Capo Sant'Elia, o Sella del Diavolo, attraversando paesaggi mediterranei ricchi di ginepri, olivastri e lentischi, oltre a molte altre specie di alberi e resti archeologici, passando per la spiaggia del Poetto, verso la laguna di Molentargius, con splendide viste della baia.

Altre notizie dal Blog