MSC Bellissima cambia rotta causa Coronavirus


MSC Bellissima cambia rotta causa Coronavirus

Data : 18-02-2020

Autore : Mirko Metitiero

Purtroppo il terribile virus noto come “coronavirus” continua a diffondersi ed a provocare morti principalmente in Cina e non solo. Al momento si registrano circa 1800 decessi e 1800 nuovi casi al giorno di contagio da coronavirus, dati allarmanti ma leggermente in calo rispetto ai giorni precedenti.

Le crociere in Asia sono praticamente ferme, troppo alto il rischio di contagio da uomo a uomo, molte compagnie stanno provvedendo a riprogrammare i propri itinerari cercando di evitare gli scali cinesi e non solo oltre a riposizionare altrove le proprie unità.

In assenza di epidemia da coronavirus MSC Bellissima, sarebbe dovuta approdare in Asia ad aprile 2020, dopo una lunga crociera di posizionamento in partenza da Dubai (EAU). Per tutta la stagione estiva erano programmate delle interessanti crociere di durata variabile dalle 4 alle 7 notti in partenza da Shanghai (Cina) fino alla fine di agosto, prima di posizionarsi a Tianjin (Cina) per la stagione autunnale ed invernale.  Le crociere programmate fino al contrordine odierno di MSC Bellissima erano 35 in totale, avrebbero dovuto scalare presso note località di Cina, Giappone, Vietnam, Corea del Sud e Filippine. Con molta probabilità sarà rinviata anche la festa di inaugurazione cinese di MSC Bellissima in programma il prossimo 17 giugno a Shanghai (Cina), dove sarebbe stata festeggiata come la più grande nave da crociera in Asia al momento del suo arrivo, dato che vanta una stazza lorda di circa 170.000 tonnellate ed una lunghezza di 316 metri per una capacità di 5600 passeggeri.

A proposito del cambio di rotta di MSC Bellissima, tra le nuove tappe inserite all’interno del lungo itinerario detto “grand voyage” vi sono nuovi scali negli Emirati Arabi Uniti, in Vietnam e Thailandia in sostituzione di quelli cancellati in Cina, Hong Kong e Taiwan. Nello specifico, sono stati cancellati gli scali nei porti della Cina continentale, Hong Kong e Keelung (Taiwan) ed inseriti nuovi scali a Laem Chabang/Bangkok (Thailandia), Phu My/Ho Chi Minh City (Vietnam) e Kobe in Giappone. La modifica della crociera detta “grand voyage” è solo un iniziativa precauzionale adoperata da MSC Crociere per garantire la salute e la sicurezza dei suoi passeggeri e dei membri dell’equipaggio.

In aggiunta alle modifiche di itinerario, dallo scorso 24 gennaio su tutta la flotta per fronteggiare la diffusione del temuto coronavirus sono state prese diverse precauzioni, anche se per fortuna non ci sono stati casi di coronavirus a bordo di nessuna delle navi di MSC Crociere. Tra le misure di prevenzione adoperate, viene negato l’accesso a bordo a chiunque abbia viaggiato da o per la Cina, Hong Kong, Macao negli ultimi 30 giorni, abbia visitato o transitato negli aeroporti di questi Paesi e lo stesso vale per i compagni di viaggio. Altresì l’imbarco viene negato anche a chi mostri sintomi oppure entro 14 giorni prima dell'imbarco ha avuto uno contatto ravvicinato con chiunque sia sospettato o cui sia stato diagnosticato il coronavirus. MSC Crociere si impegna inoltre ad effettuare screening pre-imbarco senza touch a tutti gli ospiti imbarcanti a bordo delle proprie navi.

Image

Altre notizie dal Blog