COSTA TOSCANA: AL VIA L’ASSEMBLAGGIO DELLO SCAFO


COSTA TOSCANA: AL VIA L’ASSEMBLAGGIO DELLO SCAFO

Data : 11-02-2020

Autore : Mirko Metitiero

Giornata di festa presso il cantiere finlandese di Meyer in Turku, dove è iniziato l’assemblaggio dello scafo di Costa Toscana, seconda unità della flotta Costa Crociere alimentata a gas naturale liquefatto, il combustibile fossile più “pulito” al mondo. Dal taglio della prima lamiera alla posa di questo primo grande blocco in bacino, prosegue a ritmi spediti la costruzione della prossima nuova ecologica unità della flotta Costa Crociere.

Costa Toscana, come l’unità gemella Costa Smeralda è una nave a basso impatto ambientale, frutto di un progetto congiunto con il capo gruppo Carnival in grado di fondere in unica nave innovazioni per l’ambiente e per il prodotto. Entrambe le unità sono progettate per offrire ai futuri ospiti un esperienza sensazionale, dove vi sarà un ampia impronta di tutto il meglio del Made in Italy. Anche gli ambienti interni di Costa Toscana saranno ispirati ad alcune note località italiane, oltre alla regione Toscana da cui riprende il nome. Secondo alcune anticipazioni, la futura Costa Toscana avrà degli interni particolari e diversi rispetto a quelli della gemella Costa Smeralda, per offrire qualcosa di innovativo.

Nel corso della cerimonia, dove un primo grande blocco dello scafo è stato collocato in bacino, sono state collocate come da tradizione alcune monete beneauguranti, per l’equipaggio, per i passeggeri e per i futuri viaggi. Nelle prossime settimane, a questo primo blocco si aggiungerà un'altra sezione dello scafo lunga circa 100 metri, trattasi della sezione dove successivamente saranno istallati i propulsori dell’unità.

L’impiego di LNG come combustibile sulle navi da crociera fa parte di un più ampio progetto volto a ridurre da parte di Costa Crociere, l’impatto ambientale della propria flotta. Due terzi delle navi  in servizio dispongono di sistemi per depurare i gas di scarico, eliminare gli ossidi di zolfo, ridurre particolato e infine gli ossidi di azoto. Inoltre, Costa Crociere si candida a diventare tra le prime compagnie ad alimentare le proprie navi con energia elettrica generata a terra durante gli scali nei porti (shore power) effettuando notevoli investimenti per dotare le navi di questa tecnologia.

Costa Toscana effettuerà una prima lunga crociera di posizionamento, lunga ben 14 giorni da Amburgo (Germania) il 28 giugno 2021, fino a Savona, con diverse e lunghe soste presso alcune interessanti città europee come Lisbona (Portogallo), Barcellona (Spagna) e Marsiglia (Francia). Successivamente nel corso della sua prima stagione estiva 2021 e fino alla prima settimana di novembre, sarà la protagonista del Mediterraneo Occidentale. Il suo itinerario abituale prevede soste a Savona(domenica), Napoli (lunedì), Cagliari (martedì), un giorno di navigazione, Palma di Maiorca (giovedì), Barcellona (venerdì) e Marsiglia (sabato). Da metà novembre 2021 e fino a Pasqua 2022 inclusa, l’itinerario avrà sempre una durata di una settimana, ma cambierà per visitare due tra le più amate città d’arte italiane: Savona (sabato), Marsiglia (domenica), Barcellona (lunedì), Palma di Maiorca (martedì), un giorno di navigazione, Palermo (giovedì), Civitavecchia/Roma (venerdì). Infine l’itinerario di Capodanno 2022 durerà 9 nove giorni e vedrà l’aggiunta di uno scalo nella città di Valencia (Spagna).

Queste moderne ed ecologiche nuove unità rientrano in un piano di espansione che prevede un totale di sette nuove navi in consegna per il Gruppo Costa (di cui fanno parte di marchi Costa Crociere, AIDA Cruises e Costa Asia) entro il 2023, per un investimento complessivo di oltre sei miliardi di euro. Di queste ben cinque navi, comprese Costa Smeralda e la sua gemella Costa Toscana sono alimentate a LNG.

 

Image

Altre notizie dal Blog