CHIUDE LA NAVE OSPEDALE SPLENDID


CHIUDE LA NAVE OSPEDALE SPLENDID

Data : 25-06-2020

Autore : Mirko Metitiero

La quasi totalità  delle compagnie di navi da crociera di mese in mese sta prorogando lo stop volontario alle crociere per cercare di arginare la diffusione del pericoloso coronavirus.

Con la diffusione a livello mondiale del virus COVID-19 nessuno Stato è scampato, in questi mesi a bordo è rimasta parte dell’equipaggio, altri attraverso le navi da crociera hanno fatto rientro nelle loro nazioni. La maggior parte delle navi da crociera sono ferme nei porti del mondo in attesa di nuove disposizioni, sta diventando una lotta alla sopravvivenza, ogni nave ferma è un costo fisso ingente per gli armatori.

In questi giorni chiude il primo traghetto italiano diventato ospedale, ci riferiamo all’unità Splendid della compagnia GNV (Gruppo MSC Crociere) modificato a tempo di record nei mesi scorsi e reso disponibile alla Regione Liguria in piena emergenza Covid-19. Questo progetto è stato realizzato con la collaborazione tra MSC Crociere, Regione Liguria e Rina in coordinamento con il Sistema Sanitario Ligure e Protezione Civile.

A bordo del traghetto Splendid sono stati accolti i pazienti che hanno superato la fase acuta del Covid-19, che avevano necessità di passare la convalescenza isolati. A bordo del primo traghetto-ospedale oltre al personale marittimo sono stati dislocati medici, infermieri, operatori e assistenti sanitari ed un attrezzata infermeria con posti letto e strumentazione di primo soccorso.

Con il ritorno a casa degli ultimi pazienti sono iniziate le operazioni di rimozione delle dotazioni sanitarie per riportarlo al suo stato originale. Successivamente il traghetto Splendid sarà bonificato, sanificato e ritornerà nella disponibilità della compagnia GNV pronto a dare man forte in piena stagione estiva nei collegamenti operati.

Numeri alla mano, sul primo traghetto ospedale italiano sono stati accolti 191 pazienti, vi hanno lavorato 14 medici, 30 infermieri e 5 riservisti dell'Ordine di Malta coordinati dalla locale azienda sanitaria. Un esperimento positivo ed in grado di allievare l’affollamento degli ospedali regionali in piena emergenza, un modello imitato anche all’estero.

Grande soddisfazione anche da parte dell’azienda sanitaria locale, la quale ha gestito tutta l’organizzazione che ha visto la cooperazione tra ospedali regionali tutti uniti per combattere il pericoloso virus. Nessun operatore presente a bordo è stato contagiato, anche se erano costantemente a contatto con pazienti positivi. Con la chiusura del traghetto ospedale Splendid, la fase più critica è alle spalle, con la speranza di non dover ricorrere a questo tipo d’impiego, la Regione Liguria è comunque pronta a farlo in caso di nuova necessità se dovesse ritornare un picco di epidemia.

Image

Altre notizie dal Blog