MSC CROCIERE, AL VIA COSTRUZIONE DI MSC SEASHORE


MSC CROCIERE, AL VIA COSTRUZIONE DI MSC SEASHORE

Data : 28-11-2018

Autore : Mirko Metitiero

Presso lo stabilimento Fincantieri di Monfalcone, si è celebrato il taglio della prima lamiera, della prima nave di classe Seaside Evo di MSC Crociere.

Il taglio della prima lamiera segna l’inizio della costruzione di quella che sarà una delle più grandi navi da crociera ad essere realizzata in Italia, quando nel 2021 vedrà il mare.

Prima di procedere al taglio della lamiera, è stato svelato anche il nome di questa nuova unità che Fincantieri realizzerà per la compagnia MSC Crociere, portando ad un totale di otto le navi da realizzare nei prossimi anni. Questa ulteriore nuova nave contribuirà alla crescita di MSC Crociere, una società che punta ad essere uno dei maggiori operatori nel settore delle crociere.

Visto il successo delle navi di classe Seaside, entrate in servizio tra il 2017 ed il 2018 questa nuova grande nave, naturale evoluzione del progetto, si chiamerà MSC Seashore.

Il nome MSC Seashore, in italiano vuol dire “in riva al mare” ribadendo, come le navi da cui deriva, MSC Seaside e MSC Seaview, il concetto di una crociera a tu per tu con il mare. MSC Seashore deriva da una classe di navi progettate per avvicinare il più possibile gli ospiti al mare ed offrire la migliore esperienza possibile di crociera in mari caldi e climi miti, il tutto grazie ad una spettacolare promenade esterna perimetrale oltre a svariate opzioni per il ristoro e relax.

Tra le sue caratteristiche, spicca una lunghezza di 339 metri, una stazza lorda di circa 169.000 tonnellate, qualcosa come 2270 cabine di svariata tipologia per un totale di 5630 passeggeri ospitati. Per gli amanti delle statistiche, quando MSC Seashore entrerà in servizio nel 2021, sarà la nave numero 19 della compagnia ginevrina, per la sua realizzazione sono state calcolate qualcosa come oltre 10 milioni di ore/uomo necessarie oltre ad impiegare nelle diverse fasi di costruzione fino a 4000 persone. Nel 2022 sarà seguita da un unità gemella ancora senza nome.

MSC Seashore prima navi di classe Seaside Evo, oltre ad avere maggiori dimensioni rispetto alle attuali navi di classe Seaside avrà anche delle novità che renderanno migliore l’esperienza a bordo dei futuri ospiti.

Osservando il rendering grafico, si nota una nuova lounge poppiera ampia due ponti con una grande vetrata panoramica in grado di ospitare fino a 600 ospiti. Viste le maggiori dimensioni, anche il teatro sarà più capiente, non mancheranno più piscine, un nuovo ristorante con il “sushi train” ed un ponte aggiuntivo per il pregiato “Yatch Club”.

Ovviamente anche questi futuri colossi, come tutta la flotta MSC Crociere, disporranno delle più avanzate tecnologie in tema ambientale e di risparmio energetico. Non mancheranno dispositivi per ridurre le emissioni nocive, tecnologie di depurazione dei gas di scarico, sistemi all’avanguardia nel trattamento dei rifiuti, dell’acqua e per il recupero dell’energia, del calore ed altre tecnologie per incrementare l’efficienza energetica.

Come si vociferava da qualche tempo, la compagnia MSC Crociere, durante la cerimonia di taglio lamiera presso il cantiere di Monfalcone ha annunciato di aver acquisito una partecipazione del Trieste Terminal Passeggeri (TTP), inoltre dal 2020 la città giuliana sarà home port di una delle sue navi. Non poteva esserci modo migliore per celebrare una regione italiana, sede di un importante sito per la costruzione di navi oltre ad essere un interessante luogo turistico.

Con queste nuove navi da realizzare, sale a circa 5.5 miliardi di Euro la spesa complessiva della compagnia, con una ricaduta economica, tra annessi e connessi per l’Italia pari a circa 14 miliardi. Un ulteriore dimostrazione di affetto, non solo dal punto di vista della cantieristica, ma dell’economia e del turismo con notevoli benefici per tutto il territorio italiano.

 

Image

Altre notizie dal Blog